Tag Archives: al Festival Mann

Napoli, al Festival Mann, musica itinerante con Gabriele Coen Trio

foto Giuseppe Panza

Lunedì 26 marzo, al Festival MANN, Gabriele Coen, accompagnato da Massimo Greco al mandolino e Riccardo Battisti alla fisarmonica, si sono esibiti in una performance itinerante tra i corridoi del Museo.

Il maestro Coen è conosciuto in tutta Italia come sassofonista, flautista e clarinettista. Ed è proprio con un clarinetto che si esibisce in trio al MANN.

Un’esibizione che sembra nascere nel modo più semplice, all’entrata del museo si assiste ad all’esecuzione di un brano. Pochi curiosi si avvicinano, osservano e iniziano a circondare i musicisti. Ma la svolta arriva quando il trio si alza dalla postazione e inizia a camminare. Come dei pifferai magici, ad ogni loro passo, una schiera di persone li seguiva per i corridoi del museo. La musica coinvolge chiunque, chi per curiosità, chi colto dalla musica nel più profondo.

È una musica coinvolgente che racchiude in sé la scuola jazz e le sonorità klezmer, che è un genere musicale tipico ebraico, che Coen ha conosciuto grazie al padre.

Suo padre era ebreo, la madre cristiana, ma l’artista ci dice che non ha abbracciato nessuna delle due religioni, e che si è avvicinato solo da grande alla cultura e alla musica ebraica. Il suo primo amore è il jazz, genere che lo ha formato e che lo ha reso tra gli esecutori del jazz modale più conosciuti nel mondo.

Il mix è avvincente: un viaggio multiculturale che trasporta l’anima in terre lontane, restando comunque con i piedi in un museo dove l’arte la si respira in ogni angolo, anche i più reconditi.

 

Storia, musica e arte sono fuse magistralmente dal Trio, capace di intrattenere il vasto pubblico del museo con un concerto fuori dagli schemi e che nessuno dimenticherà più.

 

Roberta Fusco