Archivi autore: Giusy Clausino

Precarious, “Game over”: il tema del precariato nel nuovo video dei Letti Sfatti

La nascita di un figlio, le preoccupazioni per il suo futuro sono all’origine di Precarious, il brano che Jennà Romano, leader del gruppo Letti Sfatti, ha scritto nel 2007. E che ha deciso di pubblicare nel mese di novembre del 2020.

Alla base della canzone c’è il tema del precariato, l’insicurezza, il disincanto, e tutto ciò che può scaturire da una realtà in cui il lavoro non è affatto una certezza. E, oggi, più che mai Precaroius è di una drammaticità attuale che spaventa e amareggia. Il precariato non è un gioco, la vita non è un gioco, eppure la scelta di lanciare Precarious è stata coraggiosa; nel video, il brano è rappresentato in un videogame, il protagonista è prigioniero di una realtà che lascia una tristezza e una sorta di vuoto interiore. La disperazione di un uomo che invecchia intrappolato in tanti se e tanti ma, che arriva alla fine del “gioco” senza la possibilità di tornare indietro e senza possibilità del restart…

Il Game Over è dato dal cameo del senatore Sandro Ruotolo, con la riflessione e la conclusione che il lavoro NON è un gioco. Le persone hanno il diritto di essere tutelate e a loro dovrebbe essere garantito il diritto ad un lavoro dignitoso.

Paola Improda

Note sul brano:

Il video è stato curato da ACD Produzioni, società indipendente napoletana di Lorenzo Cammisa (che è il protagonista del videoclip), Giuseppe De Rosa e Giovanni Antinolfi, già premiati con The Golden Spike al Festival del Cinema di Cannes nel 2018.

Note sull’autore:

Jennà Romano oltre ad essere il leader del gruppo Letti Sfatti ha scritto canzoni con e per  Francesco Tricarico, Francesco De Gregori, Arisa, Patrizio Trampetti, ha collaborato con Tony Esposito, Franco Del Prete e James Senese, Peppe Lanzetta, Lucio Dalla,  Fausto Mesolella.. Realizza alla fine del 2019 il libro+album di canzoni dal titolo “Il lanciatore di donne” (Ed. Spartaco) che fa seguito a “Questa città”, esordio nella narrativa del 2011 firmato con  Erri De Luca.

 

 

Napoli, il ricordo di Carlo Franco, giornalista e scrittore, anima della città partenopea

Una penna raffinata, precisa, pronta, vivace, grande apertura mentale e voglia di progettare il futuro con una particolare attenzione verso le nuove generazioni, sconfinata progettualità, ampio spessore culturale, interessi, curiosità, amore per lo sport, amore per la cultura… amore per … Per saperne di più