Ultimissime

Napoli, la stagione del Teatro Sancarluccio presentata nel ricordo di Carlo Croccolo

Omaggio a Carlo Croccolo (immagine di repertorio)

Sono 19 gli spettacoli del cartellone presentati al Nuovo Teatro Sancarluccio il 17 ottobre. La stagione teatrale, curata dal direttore artistico Giuliana Tabacchini, vede le eccellenze napoletane e della musica d’autore, in forme espressive innovative in grado di soddisfare i gusti di un pubblico eterogeneo.

La stagione verrà inaugurata da Mario Maglione, l’8 novembre 2019 con “O silenzio d’o core Napoli e le sue canzoni” con la regia e i commenti in versi di Salvatore Barba e Lorenzo dei Panamagroup al pianoforte e alla chitarra. Il musicista aprirà la strada verso il primo spettacolo che si terrà dal 16 novembre 2019, “Mamma Napoli mood” di e con Emiliano De Martino. Tra commedia e dramma, lo spettacolo di De Martino omaggerà Salvatore Di Giacomo parlando di una società che tende a reprimere la diversità.

Dal 22 novembre, Titania Teatro Produzione porta in scena “Kick Boxing” di Daniela Cenciotti, con la regia di Carlo Manfredi. In scena troveremo la Cenciotti accompagnata da Noemi Esposito: la storia narrerà di due donne diverse che attraverso il loro incontro permetteranno il confronto di due realtà opposte. Durante la presentazione dello spettacolo, è stata colta l’occasione per omaggiare Carlo Croccolo, presidente onorario e direttore artistico della compagnia, scomparso soltanto pochi giorni fa. In suo onore è stata proiettata, in sala, una parte dell’intervista realizzata nell’aprile 2017 a cura di Giustina Clausino, direttrice della nostra testata. Per i 50 anni della morte di Totò, al Nuovo Teatro Sancarluccio, Carlo Croccolo portò in scena “Totò ed io”, dove raccontava degli  episodi vissuti con il grande artista.

Durante l’intervista alle nostre telecamere, ci disse che nonostante il successo era sempre rimasto un uomo umile e  senza pentimenti: – Gli altri dicono che sono bravo, non sento tutta questa bravura in me, come ha detto Totò la prima volta “la faccia da fesso ce l’hai, vediamo il resto”. Ed è la faccia da fesso che mi ha portato avanti. –

Tra eccellenze, omaggi e nuove proposte, il cartellone vede una serie di proposte alternative: si passa da “Due autori in cerca di Troisi” di Eduardo Cocciardo e Giuseppe Gifuni il 20 e 21 dicembre a “Femmene” con Nunzia Schiano dal 24 gennaio 2020. Si va poi da “Our Pino”, un omaggio a Pino Daniele di Margherita Romeo e Marco D’Anna, il 20 e 21 marzo, per arrivare all’ultimo spettacolo “Noi… I Taranto” di Corrado Taranto, dal 17 aprile 2020.

In più ci sono quattro spettacoli fuori cartellone e la rassegna Nuovi scenari, con nove spettacoli singolari che tenteranno di sorprendere il pubblico durante tutta la stagione.
Ma, innovazione e sorpresa non interessano solo i più grandi ma anche i più piccini.
Per il secondo anno, Il Teatro nel Baule porta al Nuovo Teatro Sancarluccio una proposta per le famiglie con il nome “La Lanterna Magica”. Dal 27 ottobre al 2 marzo andranno in scena sei spettacoli domenicali tutti diversi tra loro. Gli spettacoli hanno il compito di rivalutare il teatro per più piccoli, permettendo un ricongiungimento non solo con i bambini, ma anche con l’io bambino, così come spiega durante la conferenza Simona Di Maio, co-direttrice artistica della rassegna. A inaugurare la rassegna, domenica 27 ottobre ore 17.30, sarà proprio una produzione firmata da Il Teatro nel Baule, che presenta Così lontani così vicini, ovvero come l’anatroccolo imparò a volare, spettacolo per attori e palloncini, con Giuseppe Borrelli e Angelica Di Ruocco, per la regia di Simona Di Maio. Lo spettacolo racconta di un anatroccolo che decide di mettersi in viaggio nella speranza di incontrare qualcuno che gli insegni a volare. Tra anatre maldestre, cani affamati, gatti arroganti, il protagonista affronterà mille difficoltà per diventare abbastanza forte e allo stesso tempo così leggero da spiccare il volo (spettacolo consigliato dai 4 anni in su).

Non resta che aspettare l’apertura dei botteghini per acquistare i biglietti degli spettacoli, che Giuliana Tabacchini e il collettivo tutto hanno scelto minuziosamente, per proporre al pubblico del Nuovo Teatro Sancarluccio una stagione imperdibile.

 

Roberta Fusco

More from Ultimissime

Napoli, al teatro Salvo D’Acquisto, secondo incontro del festival “MusicalMuto”

Napoli è una fucina di cultura e bellezza. Le iniziative interessanti ed arricchenti sono molteplici e spesso mettono in evidenza le peculiarità e le tradizioni partenopee. Una di queste si sta svolgendo presso il teatro Salvo D’Acquisto grazie a “Unione … Per saperne di più

Aversa, presentata la XV edizione del Premio Bianca d’Aponte, Tosca sarà la madrina

Lunedì, 30 settembre, alle 11,00, nel Salone Romano del Teatro Cimarosa di Aversa, è stata presentata la XV edizione del Premio Bianca d’Aponte. All’incontro, moderato dalla giornalista Angela Garofalo, erano presenti Gaetano d’Aponte, presidente dell’Associazione Bianca d’Aponte; Ferruccio Spinetti, direttore … Per saperne di più

Aversa, il 4 ottobre la biblioteca Il Dono inaugura la mostra “Il genio di Leonardo”

Sarà inaugurata il 4 ottobre la mostra “Il genio di Leonardo”, nata dall’idea di ricordare il genio dell’arte, a 500 anni dalla sua scomparsa, ci dice il professor Fortunato Allegro, promotore e ideatore della mostra, nonché responsabile della biblioteca sociale … Per saperne di più

Napoli, misteri e sorprese per “Januaria – Una notte al Museo del Tesoro di San Gennaro”

È partita, ieri sera, la nuova stagione dell’Associazione NarteA, che da tanti anni si propone come obiettivo quello di riportare alla luce e di promuovere le bellezze artistiche e culturali della città di Napoli. L’appuntamento che ha visto il sold … Per saperne di più