Archivio Mensile: settembre 2018

Castell’Arquato: “Opere su Carta”, Cosimo il Bufalo in mostra a Casa Gandolfi

Sabato 22 e domenica 23 settembre, si terrà la mostra “Opere su carta” di Cosimo il Bufalo, interessante e suggestiva la location scelta per l’evento:

Casa Gandolfi, località Case Sparse, Vigolo Marchese, Castell’Arquato (PC).

Le opere saranno esposte sabato 22, dalle 16,00 alle 19,30 e domenica 23, dalle 10,00 alle 19,00.

Cosimo il Bufalo è un’entità astratta ma non troppo, che appartiene all’universo poetico di Paolo Strano, ma potremmo dire forse con una certa presunzione, anche un po’ a tutti quelli che ideologicamente ne hanno avuto a che fare o ne vorrebbero avere a che fare senza saperlo. È un insieme assortito di malinconia, di ricordi passati e decantati e di ipotesi futuribili in cui ognuno può scaricare i propri buoni propositi inespressi.
Cosimo il Bufalo forse è, appunto, una speranza, quella attesa da tutti, potremmo dire forse “la speranza sperata”.
In questo progetto espositivo Cosimo, presenta una parte dei suoi lavori: opere su carta soprattutto di grandi dimensioni e libridocumento fatti di disegni/pensieri.
Con essi partecipiamo al suo personale e disincantato viaggio di ritorno, quello che lo riporta a casa con calma e senza fretta e dove pian piano procedendo, scarica orpelli e sovrastrutture di ogni origine e natura.
Un percorso a ritroso, a togliere, a togliere pittoricamente, a togliere nel pensiero, a togliere nel linguaggio per ricavarne come risultato una grammatica scarna ed essenziale.”

Dice si sé l’autore: – È un po’ un gioco. Di fatto Paolo Strano è il pittore ufficiale. Però “in clandestinità” ho sempre sperimentato stili completamente diversi. Quando il clandestino ha assunto un modo di esprimersi pittoricamente solido mi sembrava giusto portarlo alla luce.
Ho avuto molti dubbi, ad un cero punto, però,  non potevo prendere paternità di uno modulo espressivo completamente diverso da quello ufficiale. In molti avrebbero storto il naso e non avrebbero capito, quindi ho creato, per gioco, un alter ego  ed è nato  
Cosimo Il Bufalo.

Cosimo il Bufalo è praticamente l’opposto di Paolo Strano. Cosimo è un burbero che dipinge d’impatto e istintivamente (anche se comunque secondo una logica).
Paolo è più estroverso che dipinge con un approccio pianificato, studiato.
Insomma un bel po’ di contraddizioni, ma va bene lo stesso. –

Come ci aveva promesso, in un’intervista precedente, avrebbe fatto una mostra anche a Piacenza e provincia.

Quindi, cogliamo l’occasione per invitarvi a visitare le “Opere su Carta” di Cosimo il Bufalo!