Cinema e Teatro

Anagni (FR), il Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale festeggia la 25esima edizione

A venticinque anni dalla prima edizione, il Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni (FR) si fa strada tra le rassegne teatrali più longeve del nostro Paese e torna dal 24 agosto al 2 settembre 2018 per proporre al pubblico un’esperienza artistica ed emotiva nei luoghi più suggestivi della città, attraverso un percorso tra prosa, danza, commedia dell’arte, lirica, spettacoli di luce e teatro d’immagine con Compagnia dei Folli, Giancarlo Giannini, Barbara De Rossi, Marco Baliani, Ruggero Cappuccio, Compagnia Pantakin e tanti altri.

Dal 24 agosto, all’interno del ricco programma dell’Estate Anagnina 2018, avrà inizio la XXV Edizione del Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni. E c’è tutta la volontà di festeggiare questo anniversario con un’edizione  premium” ha dichiarato il direttore artistico Giacomo Zito. “Nutrire il settimo senso. Questo è il proposito che si è concretizzato nelle linee tematiche che ci hanno guidato nella scelta degli eventi: alimentare la capacità di affinare i propri strumenti di percezione, nella convinzione che questa conoscenza e il suo approfondimento sia l’esperienza umana più bella che si possa fare: attraverso il suono, attraverso le parole, attraverso la luce e attraverso la musica. Nutrire la nostra anima significa accrescere l’immensa forza che è riposta nel senso del piacere, il settimo senso appunto, per maturare in noi un maggior equilibrio e una più profonda consapevolezza di sé. Ed è ciò che rende l’esperienza performativa essenziale e insopprimibile per l’essere umano, attraverso tutte le arti”.

Ogni opera proposta sarà un percorso originale nel piacere, dunque, a partire dalla serata inaugurale del 24 agosto, che vede in piazza lo spettacolo di teatro d’immagine più ambizioso realizzato dalla Compagnia dei Folli: “Luce”, un viaggio visionario attraverso la luce e il fuoco, con sfere volanti, straordinari effetti luminosi e proiezioni. Sabato 25 agosto la piazza ospiterà un gigante del cinema italiano, Giancarlo Giannini, in uno spettacolo originale, Le Parole Note, che fonde in un’alchimia sapiente la musica jazz ad una squisita antologia di brani tratti da capolavori letterari dal duecento ai giorni nostri, con uno speciale omaggio a Shakespeare, e che risponde a pieno alla linea tematica individuata mettendo al centro il tema dell’amore; a seguire, uno spettacolo di Ruggero Cappuccio che è già entrato a pieno diritto nella storia del teatro italiano, “Shakespea Re di Napoli” in scena domenica 26 agosto.

Non mancheranno nomi prestigiosi della scena teatrale e cinematografica nazionale, come Barbara De Rossi e Marco Baliani, ed esperienze che tutelano il prezioso patrimonio teatrale italiano di tradizione, ovvero la Commedia dell’Arte, portata in scena dalla compagnia Pantakin di Venezia con lo spettacolo Tempeste d’Amor Perdute (31 agosto).

Ma la novità che rende davvero onore al venticinquesimo anniversario è la realizzazione, per la prima volta nella maestosa piazza Innocenzo III, di un’opera lirica tra le più famose al mondo, individuata tra i grandi capolavori del melodramma italiano che meglio si potessero sposare con l’identità del Festival e con il filo conduttore di questa edizione: Il Trovatore, di Giuseppe Verdi, una produzione Europa Musica, con l’Orchestra Sinfonica Europa Musica e il Coro Lirico Italiano.

La sezione teorico-critica del Festival sarà curata dal Prof. Gaetano D’Onofrio, che si occuperà anche delle presentazioni di tutti eventi, Da segnalare, nella Sala della Ragione del Palazzo Comunale, il 28 agosto alle ore 21.00 “I Canzonieri” a cura di Luca Simonelli: un percorso didattico formativo fondato sull’analisi di testi provenienti dal medioevo europeo, dalla prosa popolare alla lirica di corte, con sconfinamenti nel mondo medioevale orientale.

l’Amministrazione Comunale di Anagni, inoltre, assegnerà come onorificenza alla carriera la targa “Anagni Città Teatro” a tre grandi personalità del mondo del teatro e del cinema: Maurizio Micheli, Debora Caprioglio e Corrado Tedeschi.

Appuntamento con il XXV Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni, dal 24 agosto al 2 settembre 2018. Ingresso gratuito, spettacoli ore 21.00

Info: www.comune.anagni.fr.it

More from Cinema e Teatro

Classico Contemporaneo, in scena tra finzione e realtà con “Gemelli sì, fratelli no” di Raffaele Speranza

Ieri, una splendida e calda serata di agosto, uno scenario magico come il chiostro di San Domenico Maggiore, a Napoli, sono stati la giusta cornice alla piéce teatrale ‘Gemelli sì, fratelli no’ di Raffaele Speranza, per la regia di Ernesto Lama, anche … Per saperne di più

Napoli Film Festival 2018 lancia il bando per partecipare alle Videoclip Sessions

In occasione della XX edizione il prestigioso Napoli Film Festival coglie l’opportunità d’indagare nel mondo dei videoclip. Questa forma audiovisiva breve, che mette insieme musica e immagini, è diventata un elemento imprescindibile per veicolare e promuovere la musica 2.0 Nonostante la fine … Per saperne di più

Napoli, al Sancarluccio, presentata la XV edizione del “Positano Teatro Festival – Premio Annibale Ruccello”

Martedì 24 luglio, al Nuovo Teatro San Carluccio di Napoli si è tenuta la conferenza stampa di presentazione per la XV Edizione del “Positano Teatro Festival – Premio Annibale Ruccello”. Il direttore artistico Gerardo D’Andrea e il sindaco di Positano … Per saperne di più

L’OdG Campania al Giffoni Experience per il convegno “Comunicare il presente, costruire il futuro”

Si è tenuto, questa mattina, il convegno dedicato alle Strategie di Comunicazione legate ai Fondi Europei, dal titolo “Comunicare il presente, costruire il futuro”. L’incontro è stato anche un momento formativo deontologico per gli iscritti all’Ordine dei Giornalisti della Campania. … Per saperne di più

GFF 2018, Francesco Scianna: la cultura è alla base di ogni forma d’arte e di vita

Giffoni 2018 terza giornata, ospite Francesco Scianna, l’attore siciliano che parla con passione e amore del suo lavoro. Dopo la Master class con i ragazzi, della quale si dice entusiasta perché i giovani giurati gli hanno dato tante emozioni e … Per saperne di più