“Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli”, il nuovo supereroe della Marvel su Disney+.

Dal 12 novembre 2021 “Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli”, il film Marvel diretto da Destin Daniel Cretton, è sulla piattaforma Disney +.
Shang-Chi è apparso per la prima volta nei fumetti nel 1973, nel film il personaggio è interpretato da Simu Liu.

Il giovane Shang-Chi, che è anche maestro di kung fu, è considerato un supereroe che, in realtà, non sa chi sia né di cosa sia capace, e per impararlo intraprende un inedito viaggio alla scoperta di se stesso.

Viaggio che come in ogni “favola che si rispetti” deve affrontare il bene, il male, la luce e l’oscurità e, al nostro eroe spetta il compito di farli convivere per raggiungere un potere che può permettergli di duplicare se stesso infinite volte. In questo cammino, ovviamente, ci saranno molte sfide, dove incontri e scontri non mancano. Primi tra tutti, gli daranno filo da torcere,  i personaggi  appartenenti all’organizzazione terroristica chiamata Dieci Anelli, le cui fila sono gestite dal terribile Mandarino, qualcuno con cui in passato Shang-Chi ha già avuto a che fare.
Nel cast, oltre a Liu, figurano anche Tony Leung, Awkwakina, Fala Chen, Meng’er Zhang, Florian Munteanu, Ronny Chieng e Michelle Yeoh.

Dopo l’uscita al cinema il 21 settembre, la Disney ha proposto il film della Marvel senza costi aggiuntivi sulla sua piattaforma, per celebrare i due anni di attività.

Shang-Chi (Simu Liu) vive a San Francisco, conduce una vita tranquilla senza troppi sogni nel cassetto, Katy (Awkwafina), la sua carissima amica, lo accompagna anche nel lavoro in questa realtà fatta di poche responsabilità e molto divertimento. Fino a quando si scopre che Shang non il semplice parcheggiatore di macchine di lusso, ma un esperto di arti marziali addestrato per uccidere. Da qui parte l’avventura che porta i due amici fino in Cina, dove il protagonista ritrova la sorella e il padre, colui che possiede i Dieci Anelli.

La trama del film è abbastanza lineare: non manca l’eroe che deve salvare il mondo, con un passato che lo tormenta e con gli immancabili “irrisolti” familiari. Il lavoro cinematografico sembra proporre un connubio tra lo stile cinese dei wuxiapian e i cinecomic Marvel, infatti ci sono scene di combattimento magistralmente coreografate nella prima parte del film e mostri fantastici da battere, humor e leggerezza nella seconda parte, tant’è che ci si ritrova in un universo parallelo. Forse un po’ forzata e distante l’asimmetria tra le due parti dell’opera.

Simu Liu convince con la sua performance. La sua compagna sullo schermo, Awkwafina (Katy) con la sua verve ironica alleggerisce le scene più pesanti. Una coppia ben assortita che mostra anche come possa esserci la possibilità di un’amicizia vera tra un uomo e una donna.

Per quanto riguarda la grafica e le scenografie il film è davvero realizzato per dare piacere agli spettatori. Gli effetti speciali sono sorprendenti: un fluire di emozioni e di scene d’azione, colpi da maestro e colori sgargianti.

Non sono mancati, ovviamente riferimenti agli altri film della Marvel dagli Avengers a Doctor Strange, dando, come sempre, una continuità ai loro prodotti.

Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli può comunque considerarsi un’opera che introduce nell’Universo Cinematografico Marvel questo nuovo eroe, che avrà sicuramente la sua fetta di pubblico ad osannarlo.

 

Paola Improda

Print Friendly, PDF & Email