Aversa, presentata la XIV edizione del Premio Bianca d’Aponte: novità e conferme

foto Giuseppe Panza

Ad Aversa, presso il Salone Romano del Teatro Cimarosa, nella mattinata del 13 ottobre, c’è stata la presentazione della XIV edizione del Premio Bianca d’Aponte, il quale ogni anno prende vita nella città normanna, dedicando 2 serate all’insegna della musica al femminile, in ricordo della giovane cantautrice aversana, prematuramente scomparsa.

Durante la conferenza è stato presentato tutto il calendario delle due giornate dedicate al Premio, con la partecipazione di Gaetano d’Aponte, fondatore del premio, Ferruccio Spinetti, nuovo direttore artistico, il sindaco di Aversa Enrico De Cristofaro,  l’assessore alla cultura Alfonso Oliva e il professore Arcangelo Pellegrino, rappresentante del liceo musicale “D. Cirillo” di Aversa.

Il 26 e il 27 ottobre ci saranno le serate del Premio Bianca d’Aponte, arrivato alla sua 14esima edizione con una madrina d’eccezione: Simona Molinari. A presentare la kermesse musicale ci saranno Max De Tomassi e Carlotta Scarlatto, che accoglieranno sul palco le 10 finaliste e i tanti ospiti che si alterneranno nelle due serate.

Alla conferenza stampa si è avuto l’onore di conoscere il nuovo direttore artistico, Ferruccio Spinetti, il quale da aprile ha preso la grandissima eredità del compianto Fausto Mesolella. Spinetti, arrivato ad aprile nel cast del Premio, ha trovato un contest già ben avviato: una famiglia che è stata fin da subito pronta ad accogliere le nuove idee del musicista, il quale ha accolto e condiviso la scelta delle candidate, che, come sempre, è fatta da un’apposita giuria di esperti.

Sia Gaetano d’Apone che Ferruccio Spinetti, non parlano di grandissime novità per questa 14esima stagione ma, la scelta dei brani è di sicuro singolare. A differenza delle edizioni precedenti, ci si è indirizzati verso dei brani più fruibili e che rispecchino il panorama musicale attuale, non necessariamente commerciale, dando peròpari  importanza sia alla parte musicale che a quella testuale.

Inoltre le due serate saranno ricche di ospiti, invitati anche da Spinetti, come Giovanni Block, SesèMamà, Federica Morrone, la quale è la vincitrice della passata edizione, Tony Bungaro, Mariella Nava, Orchestra di Piazza Vittorio, Bruno Marro, Rossana Casale, Ginevra Di Marco, Kaballa, Elena Ledda, Carlo Marrale, Marina Mulopulos,  Fausta Vetere, Joe Barbieri e tanti altri ancora.

Molti saranno anche gli incontri che in quei giorni animeranno la città, come quelli dedicati agli studenti del Liceo Musicale, per dare loro la possibilità di studiare la musica moderna e di confrontarsi con chi di musica ci vive; ma ci sarà anche l’occasione per conoscere e scoprire le 10 finaliste.

Altra novità, oltre ai consueti premi in palio, la possibilità di vincere grazie a DocServizi, agenzia che si occupa di circa 7000 artisti in tutta Italia, una borsa di studio pari a 1000€.

Ogni anno, il Premio Bianca D’Aponte parte sempre con una spinta in più. Nonostante le difficoltà che si presentano puntualmente, gli organizzatori sentono il calore di chi li sostiene e continuano ad andare avanti sempre più in forma!

Quindi tutti pronti, il 26 e il 27 ottobre si sta avvicinando! Tutti pronti a scoprire un nuovo capitolo della musica in rosa.

 

Roberta Fusco