Tag Archives: Default

Napoli, alla libreria Iocisto, Giorgio Coppola ha presentato, con successo, “Default”

Hits: 383

 default

“L’isola vista dal mare era ancora più bella; l’alternanza di colori, il blu e l’azzurro del mare, il verde delle rocce, il bianco della sabbia scintillante delle spiagge; lo spettacolo della natura che si ergeva dalle acque come una dea, Milos, in tutto il suo splendore, brillava negli occhi degli spettatori; un’immagine che rimase per sempre scolpita sulle lacrime di chi abbandonava l’amata terra.” Si tratta di un assaggio di “Default”, l’ultimo romanzo di Giorgio Coppola recentemente pubblicato dalla Robin edizioni.  Finanza, storia, filosofia, scenari meravigliosi, ideali classici, politica, dissesto economico, sofferte vicende umane, in una commistione di fantasie apocalittiche e realtà intrise di conflittualità, incertezze, di paure e speranze in dissolvenza sono gli ingredienti che animano l’opera molto interessante e attuale ambientata in una Grecia confusa e di fronte ad un bivio: la difficile scelta tra un sì ed un no determinanti per il futuro di un paese in caduta libera e allo sfascio economico. Le vicende travagliate di questo momento vengono descritte mediante i protagonisti del romanzo, Jannis e Calliope, che si muovono in un’isola che diventa il simbolo della nazione, Milos.

Il romanzo è stato presentato il 12 luglio presso la sala consiliare Silvia Ruotolo della sezione comunale in via Morghen a Napoli dalla libreria Iocisto. Il caldo afoso e incombente non ha scoraggiato il numeroso pubblico che ha affollato la sala ed ha seguito con molto interesse la presentazione.

La discussione è stata molto arricchente e toccante perché gli intervenuti si sono confrontati in base alle diverse competenze tutte convergenti verso la Grecia ed il referendum voluto da Tsipras nel luglio 2015: Federica Flocco giornalista e moderatrice, Massino Lo Cicero economista e Jannis Korinthios docente, storico ed esponente della diaspora dei greci in Italia e l’autore Giorgio Coppola, avvocato. Giorgio Coppola, ha spiegato le motivazioni che lo hanno spinto a scrivere il romanzo, ispirato al bivio in cui si è trovata la Grecia dove si è tornati indietro di tantissimi anni a livello economico e dove non c’è corrispondenza tra uomini e finanza e che rileva l’impossibilità di creare un’unione tra i popoli. L’argomento si prestava ad essere “letto” da diverse angolazioni e così ha invitato alla presentazione i già citati Jannis Korinthios, esperto di storia greca, e Massimo Lo Cicero economista, il tutto legato dall’intermediazione di carattere linguistico- letterario di Federica Flocco. Attraverso la voce esperta dell’economista, infatti, sono state analizzate le vicende economiche con salite e discese, crolli e spaccature, rimbalzi vissuti nel mondo occidentale dal 2009 ad oggi, facendo anche riferimento alla Brexit, e che in Grecia nel 2015 hanno determinato il “Default”, cioè la bancarotta, e la notte di delirio descritta nel romanzo in cui capita di tutto.  Jannis Korinthios esperto di storia greca, innanzi tutto si è soffermato sull’antica origine del termine Europa che in greco significa ampio sguardo o guardare altro e che oggi invece è un’espressione finanziaria, poi ha confessato di aver letto il libro d’un fiato in una sola notte per il forte coinvolgimento emotivo. L’avvincente storia, in cui si è identificato, guarda caso anche lui greco e con lo stesso nome del protagonista, gli ha fatto rivivere momenti realmente vissuti e si è fortemente emozionato pensando alle immigrazioni dei greci e a Milos, il microcosmo di un’isola emblematica, famoso per la statua di Venere “trafugata” in passato e luogo dove si svolge la storia. Federica Flocco, premettendo che il romanzo “è un bel leggere”, ha analizzato il lavoro dal punto di vista linguistico-introspettivo, evidenziando che viene descritto con un linguaggio sofferto, esposto in modo semplice e al contempo intenso e commovente in una scrittura didascalica.

Si tratta sicuramente di un romanzo di spessore, intenso e coinvolgente e il sold out della vendita dei libri alla fine della presentazione ha dimostrato il grande interesse che gli argomenti trattati hanno suscitato.

L’avvocato Giorgio Coppola, di madre greca, persona eclettica dai molteplici interessi: poeta, musicista, musicologo, ha già pubblicato con successo Nessuno può conoscermi con la Robin edizioni e una raccolta di poesie, Dell’amore del destino e di altri inganni con la casa editrice Albatros.

Sabato 16 luglio, alle 19,30,  si terrà un’altra presentazione presso lo Spazio Blu di  Acciaroli (Sa).

 

Daniela Vellani