Napoli, al Modernissimo, presentato il film “Ed è subito sera”, di Claudio Insegno

foto Giuseppe Panza

Venerdì  15 marzo 2019, al cinema Modernissimo di Napoli, è stato presentato il film “Ed è subito sera” con la regia di Claudio Insegno e la partecipazione di Franco Nero. Il film è stato proiettato per la prima volta il 19 febbraio al “Los Angeles  Italia film festival” e, in anteprima nazionale, il 13 marzo alla Camera dei Deputati .

Il film riporta i fatti accaduti fino al 6 dicembre 2004 quando Dario Scherillo è stato assassinato dalla camorra per uno scambio di persona. Dario Scherillo era un giovane ragazzo con progetti e aspettative, bruscamente interrotte da una faida in cui lui non c’ entrava niente. Questo sarà un elemento fondamentale per il film, in cui si alternano le scene della famiglia Scherillo, una famiglia come tante altre, che convive con i problemi della quotidianità, e quelle della faida di Scampia, in un territorio conteso tra legalità e malavita organizzata. Infatti, nel film si incrociano le storie di persone diverse:  Dario (Gianluca Di Gennaro), il magistrato de Martino (Franco Nero) che vorrebbe mettere fine alla faida tra clan, e quella del “Muccus” (Paco De Rosa), figlio di un pentito.

Ognuno sta sul cuor della terra, trafitto da un raggio di sole: ed è subito sera. Ognuno è fermo e immobile, solo, nell’illusione di essere al centro della terra, illuminato, ma anche ferito, da un raggio di sole: e all’improvviso sopraggiunge la sera”  – su questi meravigliosi versi di Ungaretti si chiude la proiezione.

 

Il film è sostenuto dalla Fondazione Polis della Regione Campania e dal Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità. “Ed è subito sera”  ha ottenuto consensi positivi alla Camera,  che ha invitato a proiettarlo nelle scuole.

La rappresentazione cinematografica di questo drammatico evento, vuole scuotere le coscienze e aprire gli occhi al pubblico, che viene esortato a schierarsi.

Il film sarà nelle sale dal 21 marzo.

Mariarosaria Russo