Bisaccia (AV), al via la prima edizione di “ALTURA”, un festival dedicato ai giovani musicisti

Si terrà a Bisaccia (AV), in Irpinia d’Oriente, dal 26 al 29 luglio la prima edizione di “ALTURA”, un festival dedicato ai giovani musicisti. Non sarà solo una carrellata di concerti. ALTURA è un appuntamento d’amore, non per due, ma per molti. L’idea è di creare in quei giorni una comunità provvisoria, formata dagli artisti invitati, dalle persone del paese e dai visitatori. Il festival è diretto da Franco Arminio, il poeta e paesologo che ha creato e conduce il festival della paesologia che si svolge ogni anno ad Aliano (La luna e i calanchi, quest’anno 22-26 agosto).
Franco Arminio, che è nato e vive da sempre a Bisaccia, in questo caso avrà una bella compagnia di ragazzi nello staff organizzativo.

ALTURA è un festival a trazione giovanile. Vogliamo far conoscere le grandi bellezze del paese, ma soprattutto creare un clima di fervore tra i ragazzi. La sfiducia è decisamente uno dei fattori che favorisce lo spopolamento in corso nell’Italia interna. La letizia che riusciremo a produrre speriamo sia un antidoto all’autismo corale in corso e agli scoraggiatori militanti.

 


Oltre ai concerti ci saranno anche diversi laboratori e momenti di riflessione: il 28 luglio Brunori Sas e Franco Arminio converseranno sulla loro esperienza dei paesi. Tra i concerti più attesi quello di Dimartino, di Tartaglia Aneuro, Fede’n’Marlen, Carmine Ioanna e degli Uranio Irpino, una band bisaccese di recente formazione, ma che già ha un suo seguito.
Uno spazio importante sarà dato anche al cibo. Domenica 29 si incontreranno due grandi chef: Peppe Zullo e Ivan Fantini, che discuteranno sul cibo che verrà e doneranno al pubblico un po’ della propria arte nella Cerimonia dei sensi, un momento conviviale per tutta la comunità del festival.