Nuovo Teatro Sanità presenta: “Lapèn Lapèn”

ntS’ | Nuovo Teatro Sanità presenta “Lapèn Lapèn”
prodotto da  Florian Teatro Stabile d’Innovazione e Associazione Arbalete
Ideazione e Regia: Elena Gigliotti
Con Cristina Donadio
e (in ordine alfabetico):  Dario Aita, Federico Brugnone, Lucio De Francesco, Ivan Marcantoni, Giuseppe Mortelliti, Nella Tirante, Daniela Vitale.
lapen
La programmazione del Nuovo Teatro Sanità prosegue il 13, 14 e 15 febbraio con lo spettacolo di Elena Gigliotti Lapèn Lapèn, interpretato da Cristina Donadio con Dario Aita, Federico Brugnone, Lucio De Francesco, Ivan Marcantoni, Giuseppe Mortelliti, Nella Tirante, Daniela Vitale. 
I protagonisti della vicenda scenica ci racconteranno sul palco di piazzetta San Vincenzo del legame più importante per ognuno, soprattutto al sud: la famiglia. Un legame che è soprattutto un valore e che in quanto tale va custodito, protetto e conservato, proprio come si fa con i ricordi. E’ così che essi diventano preziosi per chi li vive, continuando a preservarli. 
Lapén Lapén penetra in un focolare domestico anni ’90, in certe abitudini che sono ormai rintracciabili solo nel profumo di un vecchio ricordo e che gli attori materializzano in istantanee più vivide delle fotografie ingiallite che ne custodiscono l’immagine, i colori e qualche volta persino la musica. Perché gli anni ’90 sono sì così vicini, ma conservano il ritmo di un mondo ormai trascorso. Hanno in sé il germe di quel cambiamento che ha investito in maniera irreversibile le nostre vite: sanno di globalizzazione ma non ne hanno visto le conseguenze.
Lapèn Lapèn è la possibilità di ritrovarsi insieme, come una famiglia degli anni ’90 che ancora ha l’abitudine di farlo, per sfogliare un album di vecchie foto, scrutare immagini e oggetti di una fetta di mondo inevitabilmente trascorsa, ma a cui restiamo legati da ricordi e da un’appartenenza indelebili. Note di regiaGli anni 90 sono un ricordo da sfogliare dopo pranzo, di domenica. Le foto dei compleanni passano davanti agli occhi, come se questi anni 90 stessi ci avessero lasciato solo immagini sbiadite, maglioni sbagliati, cerchietti e canzoni. Gli anni 90 al sud, sono la famiglia. Sono le sorelle che ascoltano Alessandro Canino e si nascondono nel bagno per piangere. E i fratelli, che fanno ritorno e che parlano poco. E se parlano, litigano.
Sono LapènLapèn, che esiste e non esiste, e guarda la poesia di questi anni andati con occhi pieni di nostalgia.
Sono mamma e papà.
Sono soprattutto mamma. A cui non sfuggono respiri, pensieri e agitazioni.
Mamma che deve esserci sempre.
Mamma che guverna centu figghi.
E pronta a ricordarci, infine,che centu figghi non governanu na mamma. LapènLapèn è esattamente questo. Sfogliare le foto dei compleanni dopo pranzo, di domenica.
A distanza di tempo.
Poichè nel tempo, gli anni raccontati, maturano.
E noi pure.
Insieme a nomi, legami, e ricordi.
Pieni-pieni di questi magnifici anni 90. Da sfogliare. Dopo pranzo, di domenica.
Un regalo per chi ha famiglia. Per chi ne ha più di una. E per chi non ne ha.

PROGRAMMAZIONE:
13 e 14 FEBBRAIO ore 21.00
15 FEBBRAIO ORE 18.00
Info e prenotazioni a 3396666426 oppure www.nuovoteatrosanita.it – info@nuovoteatrosanita.it
Nuovo Teatro Sanità, piazzetta San Vincenzo 1, Rione Sanità – Napoli.
Print Friendly, PDF & Email