Tag Archives: Emergency

Aversa, Emozioni e musica alla serata di beneficenza per Emergency

Atmosfera piacevole e frizzante, quella di ieri sera, all’auditorium dell’associazione musicale Bianca d’Aponte, dove dei musicisti che si sono uniti in una scommessa musicale chiamata “Camera d’autore” ( un progetto ambizioso che si propone come ‘mission’ la massima diffusione live, social e media della nuova canzone d’autore)  hanno contribuito con la loro musica e il loro talento alla serata di beneficenza per Emergency, associazione umanitaria fondata da Gino Strada nel 1994.

La serata intitolata “Camera d’autore- #Emergency”, ha visto susseguirsi sul palco i protagonisti musicali che si sono offerti di aderire a questa serata. Ognuno di loro ha eseguito un brano autoriale e una cover di una cantautrice italiana o straniera, che fosse in sintonia con le loro corde. Questo, infatti, è stato il filo conduttore della serata.

Tutti gli artisti si sono esibiti per amore della musica vera, un ensemble di ritmi, melodie e sound che hanno reso una serata davvero speciale. La condivisione di momenti simpatici,  ironici e commoventi, quelli tipici di una “serata tra amici”. Senza troppa formalità, la sintonia e l’empatia di chi sa di essere lì per una cosa giusta, ma anche per il piacere di esserci, di godersi una serata d’inverno, con il calore dell’amicizia  e della buona musica.

Ad esibirsi per primo è stato il gruppo Isole Minori Settime, con il loro brano autoriale Goffredo e Lamette di Donatella Rettore, dando il via ad una successione di emozioni e di musica fatta con passione e anima. Gli Eterea hanno eseguito Irraggiungibile di L’Aura, e Solo colpa tua come brano autoriale,  (al secolo Cesare Isernia)  ha cantato Non so amarti più, un brano dedicato a Napoli e alle problematiche di chi la ama o la odia, e La rivincita dei buoni della cantautrice  Levante, P.O.P.P.O (La Piccola Orchestra Per Prestazioni Occasionali) hanno scelto tra i loro brani Spasmo e Amore disperato di Nada; Iperballad di Bjork e Foto di classe i brani scelti dai Blindur;  Fede’n’Marlen hanno cantato Satisfaction di Hindi Zahara e il brano Respiro dal loro repertorio; L’Espertone nazionale e L’ultimo bacio di Carmen Consoli i brani di Gaetano (al secolo Gaetano Isernia); Micaela Tempesta ha ridato vita ad uno splendido brano di Amy Winehouse: Back to the black e coinvolto parte dei musicisti nell’esecuzione del suo brano Napoli; Tonia Cestari ha suonato e cantato Non c’è  tempo di rinascere e ha concluso la serata con un emozionante  omaggio a Bianca d’Aponte con Un chicco di caffè.

Ancora una volta una splendida magia ha unito musicisti, cantanti e pubblico, l’atmosfera che ti resta dentro e come sempre ti lascia la certezza che la musica ti dà emozioni e sensazioni uniche e irripetibili.

G. Clausino