Prima domenica del mese, musei e aree archeologiche sono accessibili gratuitamente

Hits: 242

museoDomani, 6 Novembre, come tutte le prime domeniche del mese dal primo luglio 2014, tutti i musei e le aree archeologiche sono accessibili gratuitamente, in attuazione del decreto del ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini. La norma prevedeva un cambiamento del piano tariffario e degli orari dei musei, al fine di valorizzare il sistema museale italiano,  con due notti al museo annue ad un euro, tutti i venerdì aperture fino alle 22, ingressi gratuiti tutte le prime domeniche del mese, gratuità sempre fino a 18 anni e sconti fino a 25.

Sono lontani i tempi in cui museo era sinonimo di posto polveroso e noioso, tante le iniziative messe in campo negli anni per far si che questo patrimonio abbia il ruolo che gli è proprio di arricchimento culturale della comunità e, con queste iniziative, le sale si riempiono. Tra i curiosi, a volte chiassosi e insoliti avventori, la popolazione si riappropria della propria storia, delle bellezze artistiche, della cultura. Dunque una nuova tappa si aggiunge alle passeggiate domenicali delle famiglie, tutti al museo domani!

Questi i maggiori siti visitabili nelle province vicine:

In provincia di Caserta è gratuito l’ingresso alla Reggia di Caserta, il Teatro Romano e il Museo archeologico di Teanum Sidicinum a Teano, il Teatro e  il Museo Civico di Sessa Aurunca, l’anfiteatro Campano, il Museo archeologico dell’antica Capua e il mitreo a Santa Maria Capua Vetere, il Museo archeologico dell’antica Allifae ad Alife, il Museo archeologico dell’Agro atellano a Succivo, l’area archeologica di Cales a Calvi.

In quella di Napoli vi sono i siti di Palazzo Reale, Castel Sant’Elmo con il Museo del Novecento, la Certosa di San Martino, Villa Floridiana e Villa Pignatelli, il Parco di Capodimonte, il Parco e La Tomba di Virgilio, Parco archeologico di Ercolano, Castel Sant’Elmo e Museo del Novecento a Napoli, Museo archeologico Nazionale di Napoli, Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes e Museo delle Carrozze, Museo archeologico dei Campi Flegrei, Teatro romano di Miseno, Antiquarium Nazionale di Boscoreale, Scavi di Pompei, Parco Archeologico di Cuma, Scavi di Oplontis.

Lucia Dello Iacovo

Per maggiori info www.beniculturali.it

Print Friendly, PDF & Email