NTFI, Bus Theatre: un viaggio pieno di successi per la “Sinfonia n.5 per teatro a Motore”

0020

Foto Giuseppe Panza

Metti una serata calda in un piccolo paese di provincia, San Potito Sannitico,  dove tutti si conoscono, dove riconoscono subito “gli stranieri”. Metti che chiedi un’informazione per arrivare a Piazza della Vittoria e scopri che chi ti risponde è spagnolo,  non parla l’italiano; però chiama un’altra persona e le dice che cerchiamo la piazza, la signora gentilmente ci spiega dov’è e poi dice: è per il Bus Theatre, vero?

Sì, siamo venuti fin qui per questa compagnia di visionari, di coraggiosi, ci piaceva quest’idea e volevamo vederla.  Una piazza piena di gente anche per la seconda serata, un successo meritato, perché qui quello che conta è stare insieme, divertirsi. Lo spettacolo è fatto di poesia, di quadri animati, di un viaggio immaginario, onirico che non delude mai.  Un viaggio fatto di sentimenti, di storia, di emozioni, di “giochi acrobatici” che lasciano spazio alla meraviglia, allo stupore di potersi divertire ascoltando la musica che diventa immagine, guardando le emozioni che diventano scene sospese. Colori e luci al limite del surreale, una visione  sinfonica di una vita che amiamo ma che, a volte, non riusciamo ad apprezzare per quello che ci dona.
G. Clausino

“Sinfonia n.5 per teatro a Motore”  è uno spettacolo scritto e interpretato da Ilaria Cecere, Alessio Ferrara, Federica Gattei e Domenico Santo, videomapping Simone Memè, luci e suono di Giacomo Vitiello, organizzazione Roberta Ferraro.

 

Photo Gallery: G. Panza

Print Friendly, PDF & Email