Napoli, alla Domus Ars, omaggio a Billie Holiday

Hits: 284

jazz

Lunedì, 21 dicembre alle ore 21,30, nella splendida chiesa sconsacrata di “S. Francesco delle monache” sede del centro di cultura Domus Ars, l’associazione Otto Jazz Club presieduta da Maria Lucci, ricorda Billie Holiday. In questo luogo suggestivo, immerso nel ventre di Napoli in pieno fermento natalizio, il “Giusi Del Pezzo Quintet”, omaggerà la grande artista statunitense, in occasione del suo centenario, attraverso un percorso musicale caratterizzato da una accurata scelta di brani.

L’ensemble costituito da Giusi Del Pezzo, voce, Leonardo De Lorenzo batteria, Marco de Tilla contrabbasso, Ivano Leva, pianoforte e Giulio Martino, sax tenore, attraverso arrangiamenti e opportune interpretazioni, cercherà di dare corpo all’anima tormentata, conflittuale e struggente della indimenticabile cantante, tra le più importanti ed interessanti della storia del jazz e del blues.

Eleanora Fagan, nota come Billie Holiday o Lady Day  nacque a Filadelfia. La sua breve vita costellata da momenti assai drammatici, background familiare difficile, stupro, prostituzione, lavori umili e tossicodipendenza, non le impedì di diventare una cantante unica, originale e notevole, capace di improvvisare. La sua arte ha influenzato le vocalist del modern jazz che vennero dopo.

Giusi Del Pezzo, nata ad Angri in provincia di Salerno, è una talentuosa cantante che predilige il jazz e il suo ricco repertorio abbraccia diversi generi tra cui il blues e lo swing. Ha partecipato a diversi festival ed ha al suo attivo collaborazioni con notevoli musicisti del jazz nazionale con cui si esibisce in svariati locali. Leonardo De Lorenzo è batterista e compositore campano. Dal 1985 svolge una intensa attività concertistica e didattica.   Ha inciso tre CD : “Entropia,  Pictures  e “Nice to meet you “ e numerose sono le sue partecipazioni a festival, concerti e jazz club. E’ fondatore e presidente dell’Associazione “Isola dei Girasoli”  sceglie   di mettere la musica al servizio del sociale per dare voce a chi non ne ha o che è troppo debole per farsi ascoltare. Marco De Tilla, jazzista napoletano, insegna basso elettrico e contrabbasso j in diverse scuole e istituti musicali. Con il trio stabile di Francesco D’Errico effettua concerti e ha registrato lavori discografici. Si esibisce con numerose formazioni musicali e in orchestre napoletane.  Numerose sono le collaborazioni con artisti di fama nazionale ed internazionale. Ivano Leva, nato a Napoli, è un ecclettico e virtuoso pianista con svariate esperienze in campo musicale. La sua ricca carriera è costituita da partecipazione a seminari diretti da nomi di fama internazionale, molteplici concerti e festival, nonché collaborazioni con noti musicisti. Sul versante jazzistico si muove con formazioni a nome proprio ( leader del trio Absence, con D. Esposito e L. De Lorenzo) Giulio Martino, noto jazzista napoletano, sax tenore e sax soprano, compositore e docente di Musica d’insieme presso il conservatorio “Martucci di Salerno” che “ ha un suono secco, diretto, privo di fronzoli, va dritto al cuore della musica e ne racconta la storia.. Ha un respiro internazionale, adotta un linguaggio universalmente riconoscibile, metropolitano, al di fuori di schemi propriamente nostrani.” (F. Caprera). La sua pluriennale carriera in campo nazionale ed internazionale è ricca di attività concertistica, didattica, partecipazioni a noti festival, molteplici collaborazioni con musicisti, organizzazione di jam session ed una proficua produzione discografica.

 Daniela Vellani

È  previsto un contributo associativo per l’ingresso.

Print Friendly, PDF & Email