Mark Ruffalo a Giffoni, i miei miti: Marlon Brando e Marcello Mastroianni.

Hits: 209

002_giffo

Foto Giuseppe Panza

 

Folla in delirio per Mark Ruffalo, ospite d’onore al Giffoni experience 2015.

Acclamato Hulk della serie Marvel The Avengers e applaudito interprete di Zodiac, Shutter Island, Begin Again e I ragazzi stanno bene, Ruffalo ha incontrato i giornalisti nella conferenza stampa e incontrerà i giurati del festival, nella sala Truffaut.

Ai giornalisti presenti in sala conferenza  ha detto: “L’amore puro che questi ragazzi hanno per il cinema è una delle peculiarità del Giffoni, un festival che permette di condividere emozioni e storie, che sono l’essenza della vera bellezza.

Ho imparato ad amare il cinema grazie a mia nonna, quando insieme a lei, di notte,  vedevamo i classici. Quando ho visto “Un tram chiamato desiderio” sono stato colpito e in quel momento ho deciso che avrei voluto fare l’attore.

003_giffo

Mark Ruffalo, foto di Giuseppe Panza

Tra i miei miti Marlon Brando e Marcello Mastroianni, del quale ho imparato ad  amare la sua potenza e la sua immensa bravura nel dare voce e volto a tutte le emozioni  dell’animo umano. In futuro, vorrei poter guardare alla mia carriera e poter dire di essere stato in grado di emulare quella di Mastroianni.

E a proposito di miti ed eroi, personalmente, non mi sono mai sentito un super eroe e mi sono sorpreso che mi abbiano scelto per interpretarlo. Sono convinto, però, che ognuno di noi debba fare la propria parte e crederci.”

004_giffo

Foto di Giuseppe Panza

Mark Ruffalo un’icona che i giovani giurati e gli adolescenti tendono ad imitare, una responsabilità che un super eroe come Hulk riesce a sostenere, data la sua “fantastica”  forza. Ma che Ruffalo difende benissimo, grazie alla sua simpatia, alla sua professionalità e al suo impegno.

Giustina Clausino

 

Print Friendly, PDF & Email