“La mela”, il nuovo singolo di Francesco Tricarico: il marcio di un Paese alla deriva

Hits: 255

65535-1

 

È uscito, il 16 giugno 2015, il nuovo singolo di Francesco Tricarico, dal titolo “La mela”,  scritto insieme a Gennaro Romano.

La mela è una canzone che è nata in modo spontaneo e diretto così com’è stata  la mia collaborazione con Tricarico fin dal primo momento. Tutto è nato nel mio studio di registrazione, parlandone, abbiamo deciso di incidere questo nuovo singolo.” Ha detto Gennaro Romano, entusiasta di questa nuova avventura.

La canzone racconta lo stato attuale del nostro Paese, in modo diretto ed essenziale, gli autori mettono gli ascoltatori davanti all’evidenza dei fatti: la Mela è marcia e c’è poco da fare…

Una fotografia di un Paese allo sbando, dove tutto è stato usato ed abusato, un Paese in difficoltà che fa fatica a vedere lo spiraglio.  Ma un miracolo può accadere, “qualcuno” forse può salvarsi e salvare tutto  il resto. Basta aprire gli occhi.

G. C.

La mela:

Testi di Francesco Tricarico e Gennaro Romano

Musiche Francesco Tricarico,Gennaro Romano, Marco Guarniero

Arrangiamento Marco Guarniero

Prodotto da Marco Guarniero e Dario Mazzoli per SNV – Italia

 

Testo:

Marcia è la mela

ormai è marcia la mela

i cani che passeggiano
si scaricano
le donne che si sposano
si caricano
ma gli uomini che si sposano
si scaricano

ah..Annaré, butta la pasta che siamo in 3
se arriva marzo divento pazzo
fai il caffè, fallo per me, fallo per te fallo per tre

marcia è la mela
ormai è marcia la mela
marcia la mela
ormai è marcia la mela

le navi non affondano
si schiantano
e i capitani scappano
mentre i bambini giocano

l’oro l’ho venduto sai,
anche se era poco ormai
ma a loro non importa
che cosa hanno da ridere.

ah…Annaré butta la pasta che siamo in tre
se arriva marzo divento pazzo
fai il caffè, fallo per me, fallo per te fallo per tre

ah…Annaré butta la pasta che siamo in tre
se arriva marzo divento pazzo
fai il caffè, fallo per me, fallo per te fallo per tre

“non è vero che morirai, se la mangerai
i tuoi occhi si apriranno e diventerai come Lui”

“Mangiai la mela, aprii gli occhi
e mi accorsi di essere nuda”

marcia è la mela
ormai è marcia la mela
marcia la mela
ormai è marcia la mela

all’uomo dei miracoli …l’applauso…
Gesù salvaci… Ma viene Gesù, quello vero o quello finto?….
Quello vero!

Print Friendly, PDF & Email