Napoli,lo ZTN replica i “Tre magnifici scapoli”

Hits: 110

IMG_5011

Domenica 15 febbraio 2015, alle  20,00, presso lo  ZTN ,Vico Bagnara 3, Napoli, si terrà ancora una replica della versione estesa del corto di Claudio Buono “Tre magnifici scapoli”, premiato all’edizione 2013 della Corte della Formica nelle categorie ‘miglior corto’, ‘miglior regia’ e ‘miglior testo’ e scelto dal Forum delle Culture per una serata – evento al Teatro Cilea lo scorso novembre.

Tre magnifici scapoli
di Claudio Buono
Regia: Giovanni Merano
Assistente alla regia: Fabio Balsamo
con
Francesco Saverio Esposito
Paolo Gentile
Grazia Lecce
Carlo Liccardo
Shanti Tammaro
Gabriella Vitiello
Costumi: Federica Del Gaudio
Scenografia: Anna Seno
SINOSSI
Le sorelle Weddingspree devono trovare marito prima che sia troppo tardi. L’incontro amoroso si svolge nella loro villa nel cuore dell’Essex, a inizio/fine secolo. I tre pretendenti si presentano bene, ma uno di loro nasconde un terribile segreto. Quanto a lungo può vivere un essere bidimensionale in un mondo a tre dimensioni? Qual è l’obiettivo della signora Langley? Chi è il vero autore di “L’importanza di chiamarsi Ernesto”? I protagonisti forniranno le risposte, se la morte non li porterà via prima.

NOTE DI REGIA
“Tre magnifici scapoli” per tre sorelle, no, non è un rifacimento di “Sette spose per sette fratelli” ma la parodia di un amore ormai perso. Non si intenda però la parodia come soluzione di comodo, imbarazzante finzione, ai confini col fascismo, di ciò che è troppo ampio per essere raccontato e rappresentato. Piuttosto, parodia è rendere farsescamente e assurdamente reale, magari rovesciandolo, o raggiungendo il suo estremo, qualcosa, che sia un genere letterario, un noto personaggio, uno stile di vita, un sentimento, ecco, l’Amore. Un amore che nella realtà dei secoli è sempre stato lontano da ogni sentimentalismo, romanticismo, gratuità. Fatte salve rarissime e sante eccezioni. Ma se l’amore poi fosse davvero questo? Convenienza, nascondigli e segreti, obbligazioni, soldi, morte? Mentre ciò che crediamo e che sempre l’uomo, lettore di romanzi e spettatore di melodrammi, ha pensato sia soltanto un’ idea culturale di un sentimento perso perché mai esistito? La verità, dunque e vi prego, sull’amore.
(Giovanni Merano)

Grafica: Daniela Molisso

DOMENICA 15 febbraio ore 20
ZTN Vico Bagnara 3a (Traversa di piazza Dante)
Prenotazioni: 3394290222

Print Friendly, PDF & Email