“Lady Madonna”, pubblicato il nuovo libro di Rosalia Catapano

Visits: 39

“Lady Madonna”, un evocativo titolo beatlesiano, è il nome dell’ultima opera di Rosalia Catapano, di recente pubblicazione presso la casa editrice Homo Scrivens diretta da Aldo Putignano.

Nella trama del romanzo si sviluppano su piani temporali diversi le azioni, gli amori, le intense vite e le passioni dei vari protagonisti.

Il lettore si concentra con curiosità, coinvolgimento e identificazione su Horacio Montoya, gestore di un locale di tendenza, il bellissimo Jose Marìa Delgado, l’infermiera cilena rifugiata in Spagna Paloma Zambrano, il valente chirurgo Carlìto Carreno, l’ereditiera Blanca Ortega, Gustavo e Rafael, tutti coinvolti in un ben strutturato effetto domino tra caso e destino “Tra loro c’è chi cura, e si cura solo di sé stesso, c’è chi non smette di ricordare, chi desidera solo dimenticare. C’è chi va via e chi resta per sempre…

I loro aspetti introspettivi e psicologici sono affrontati con attenta ed esperta osservazione dei loro comportamenti, risalendo alle origini e alle esperienze traumatiche.

Il tutto si svolge a Barcellona a cui, tra background, flash back, storie ed episodi che s’inseriscono significativamente nell’intreccio, si collegano altri luoghi come New York, Milano, il Cile, la Grecia e l’Argentina.

Lady Madonna, il locale notturno esclusivo e alla moda di Horacio (“Entra nel Lady Madonna: ti aspetta un mondo di passioni incontrollabili” Francesco Costa), diventa esso stesso un protagonista chiave e un osservatore della storia, essendo al centro di momenti e trasformazioni della Spagna e di Barcellona. Ne assorbe sentimenti, stati d’animo, passioni, gelosie, rancori, relazioni piccanti, odio, solidarietà, dolori, amori non corrisposti, rivalità, generosità, illusioni e delusioni, insomma la vita con le sue contraddizioni, i suoi ostacoli, i suoi pregiudizi, le sue difficoltà e i suoi successi.

La pioggia apre la storia e ne diventa il metaforico incipit, segnando il destino della successione di eventi che costituiranno la trama del romanzo: “Questa storia comincia in una notte di pioggia incessante che si abbatteva sulla città senza riguardo per nessuno, una di quelle piogge torrenziali che ci immaginiamo raccontate da un fenomenale scrittore sudamericano…scoprirete che… è parte integrante di questa storia…”

Man mano che si procede alla lettura, l’attenzione cresce e si entra nei personaggi, si osservano, si esplorano posti e si scoprono i luoghi. Le accurate descrizioni diventano i fotogrammi di scenari, azioni, suspence.

I riferimenti storici che si intrecciano nel romanzo arricchiscono la conoscenza e l’approfondimento di fatti realmente accaduti: dalla Spagna post-Franco al golpe in Cile, dalle Olimpiadi di Barcellona alla peste del 2000, l’AIDS.

Si assiste così, ai cambiamenti e alle trasformazioni che caratterizzano non solo la Spagna, ma anche il mondo, nel periodo che va dagli anni ’80 al 2010.

Non da meno sono gli aspetto umani e introspettivi con personaggi che presentano peculiarità e background familiari e sociali notevoli, determinanti per la loro personalità. Oltre agli interessanti spunti storici e sociali trattati che hanno sicuramente contribuito alla realizzazione di un romanzo di alto livello culturale, la trama focalizza l’attenzione su una serie di temi interessanti: lo sport, l’arte, il patinato mondo della moda, l’omosessualità, l’emarginazione, i pregiudizi, le diverse forme di violenza, la sopraffazione, la cura del corpo, il narcisismo, la vanità, l’egocentrismo l’Alzheimer, la malattia e altri ancora.

L’abilità della scrittrice è stata quella di tessere un bel romanzo su una scacchiera del tempo, in cui le alterne vicende dei protagonisti si sviluppano avanti e indietro negli anni e nei luoghi, senza mai intaccare la scorrevolezza della scrittura che procede fluida e con un registro linguistico, ricercato e raffinato, e a tratti colloquiale allorché si rivolge con complicità al lettore in un colloquio fuori campo, coinvolgendolo nella narrazione.

È un romanzo autentico, originale e porta una forte impronta personale: “Un racconto di vite tormentate, di ferite sanate e ferite insanabili, di amori distruttivi e amicizie salvifiche, una storia che ci fa riflettere sulla possibilità di trasformare la propria vita e trasformarsi, in cui si respira la potenza risolutrice del cambiamento.”

Il libro comprende anche contenuti extra: La stanza dello scrittore: Vizi, consigli e curiosità per conoscere meglio l’autore e il suo lavoro.

Rosalia Catapano è nata e vive a Napoli, dove organizza eventi e conduce laboratori di scrittura autobiografica. Per Homo Scrivens ha precedentemente pubblicato i romanzi “Solo Nina” (2012) e “Tutto andrà nel migliore dei modi” (2013), la raccolta di racconti “Spazi inclusi” (2016) e la guida insolita “La nonna è mobile. Manuale di sopravvivenza per i nonni del terzo millennio” (2020).

“Lady Madonna” (Ed. Homo Scrivens- Collana Direzioni immaginarie- 280 pagine) è disponibile in tutte le librerie e sulle piattaforme online.

Daniela Vellani

Print Friendly, PDF & Email