Aversa, presentata la 18esima edizione del Premio Bianca d’Aponte – città di Aversa

Hits: 0

AVERSA – Siamo ad ottobre e come ogni anno parte il conto alla rovescia per l’attesissimo Premio Bianca d’Aponte, il contest dedicato alle giovani cantautrici che quest’anno raggiunge la maggior età con la sua 18° edizione. Per due serate d’eccezione, il 28 e il 29 ottobre, al Teatro Cimarosa di Aversa, ospiti e cantautrici si alterneranno sul palco per omaggiare la musica.

 

Media-partner Rai Radio1 con la conduzione affidata a Daniela Esposito e Ottavio Nieddu, direttore artistico Ferruccio Spinetti, l’orchestra del premio diretta dal maestro Alessandro De Crescenzo, e come sempre, due serate ricche di ospiti-amici come Giuseppe Barbera, Piero Fabrizi, Simona Molinari, Pacifico, Raiz, Kaballà, Sorah Rionda, a cui è andato il Premio Bianca d’Aponte International, nonché la madrina di quest’edizione, Grazia Di Michele. Confermata anche la presenza del cantautore Niccolò Fabi, atteso per la prima volta sul palco del Premio. Come da tradizione, Isotta, vincitrice dello scorso anno, inaugurerà entrambe le serate, aprendo il sipario alle giovani promesse del panorama musicale italiano.

 

Due sono, le serate per poter assistere al Premio Bianca d’Aponte 2022 e ascoltare le dieci finaliste in gara, fulcro del concorso: Angelae (Angela Zanonato) da Padova, Candeo (Paola Candeo) da Milano, Giorgia Canton da Verona, Fefe (Federica Sartori) da Bolzano, Assia Fiorillo da Napoli, Jole (Jole Canelli) da Savona, Jungle J. Anne (Giulia Covitto) da Grosseto, Lamo (Daniela Mornati) da Milano, Lula (Lucrezia Di Fiandra) da Roma, Moà (Martina Maggi) da Terni, Alessandra Nicita da Lecce.

 

La musica in primo piano al Premio Bianca d’Aponte e soprattutto, a 360° grazie ad esibizioni, omaggi, premi e corsi extra con esperti del settore. Si inizia giovedì 27 all’Auditorium Bianca d’Aponte in Via Nobel, con un seminario sulla scrittura curato da Giuseppe Anastasi, Giuseppe Barbera e Angelo Franchi; venerdì invece un incontro con il Nuovo Imaie nell’Aula Magna del Liceo Cirillo, mentre sabato, all’Hotel Max ci sarà dapprima la presentazione del libro “Storie di straordinaria fonia” (Bertoni editore) di Foffo Bianchi, Duccio Pasqua e Francesca Gaudenzi, e a seguire, il tradizionale incontro con le dieci finaliste, condotto da Roberta Balzotti.

 

Per i premi in programma, oltre all’annunciata consegna del Premio Alla Carriera all’attrice Paola Pitagora, tantissimi sono i premi che verranno consegnati alle cantautrici in gara. Oltre ai consueti, novità di quest’anno è la Dcave records, del produttore artistico Daniele Grasso, la quale offrirà alla finalista la produzione completa di un EP di tre brani.

 

Come ogni anno sarà una grande festa non solo dedicata a Bianca ma a tutta la musica internazionale rappresentata dal panorama femminile. Un’occasione come sempre da non perdere per entrare nella famiglia del Premio Bianca d’Aponte.

 

Per ulteriori informazioni e per prenotare: 336 694666 – 335 5383937; info@biancadaponte.it – info@premiobiancadaponte.it

 

Roberta Fusco

Print Friendly, PDF & Email