Napoli, dalle Vele di Scampia al Teatro: la storia di Maddalena Stornaiuolo

Maddalena Stornaiuolo ha appena 30 anni, è una giovane attrice dell’Area Nord di Napoli. È nata nelle Vele di Scampia, da lì, da quei palazzoni di cemento armato è partito il suo sogno nel mondo del teatro. Maddalena è il simbolo di una Scampia che non si arrende, è l’esempio che le donne di questo quartiere tanto raccontato sono capaci di grandi cose. Maddalena si laurea in Psicologia, Maddalena vince una borsa di studio col progetto Punta Corsara e studia coi più grandi maestri del teatro italiano, fa tournee, si diploma alla scuola di recitazione diretta da Carlo Cerciello. Esce dal quartiere per apprendere l’arte secolare della recitazione. Ma lei sogna di tornare a casa e creare opportunità sul territorio. Così ad appena 20 anni crea la sua compagnia teatrale Vodisca Teatro. In pochissimo tempo diventa un’imprenditrice teatrale. Produce spettacoli, gira in lungo e in largo la penisola raccontando storie come quella della partigiana Maddalena Cerasuolo, con lo spettacolo Lenuccia, oltre 70 repliche in tutta l’Italia, più di 5 mila spettatori. Maddalena lavora nel suo quartiere e vince il Premio Pavoncella per l’imprenditoria femminile. Con la sua compagnia calpesta i più importanti teatri italiani e partecipa a prestigiosi festival. Maddalena oltre al teatro dirige due case editrici a Scampia, produce libri nel quartiere. L’anno scorso ha aperto La Scugnizzeria, la prima libreria-teatro del quartiere. Qui ha realizzato il suo sogno, quello di aprire uno spazio per i bambini del quartiere. Nei 140 metri della Scugnizzeria dirige una scuola di recitazione per i ragazzini, con rette basse e con tante opportunità. Non solo teatro, ma anche radio, teatro delle guarattelle, teatro delle ombre, kamishibai e tanto altro. Maddalena ha ribaltato il concetto di opportunità territoriale. Lei, abituata sempre ad andare al centro per incontrare artisti e maestri, ha deciso di invertire la rotta e di invitare attori, registi e addetti ai lavori nella sua Scugnizzeria. Solo quest’anno porterà attori del grande schermo, di fiction, della Rai a confrontarsi gratuitamente coi bambini del quartiere. Alla Scugnizzeria si svolgeranno anche numerosi cast per film e i ragazzini potranno gratuitamente vedere spettacoli teatrali. Le opportunità non sono più solo al centro, ma anche in periferia. Il suo prossimo sogno è un vero e proprio teatro nel quartiere, dove proporre spettacolo per grandi e piccini. Nel frattempo alla Scugnizzeria sta per mettere su un Teatro Invisibile, una piccola sala da 25 posti smontabile, dove i bimbi potranno assistere a spettacoli di ogni genere. Le iscrizioni per la sua scuola stanno spiccando il volo, bambini e ragazzi provenienti da tutto l’hinterland saranno presto suoi allievi. Maddalena, attrice, imprenditrice, insegnante, mamma è l’esempio che le donne a Scampia sono il vero motore del quartiere.