Piacenza, inaugurata la Mostra “I misteri della Cattedrale – Meraviglie nel labirinto del sapere”

foto G. Clausino

Si è tenuta ieri presso il palazzo della Curia Vescovile di Piacenza, la conferenza stampa di presentazione della mostra “I misteri della Cattedrale – Meraviglie nel labirinto del sapere”. Presenti alla conferenza il Cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana, il vescovo di Piacenza S. E. Gianni Ambrosio, la dott.ssa Nicoletta Bracchi, giornalista,  l’architetto Manuel Ferrari, direttore dell’Ufficio per i Beni Culturali Ecclesiastici della Diocesi, la dott.ssa Mirella Ferrari, docente all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.  Presenti in sala le autorità militari, il sindaco di Piacenza la dott.ssa Patrizia Barbieri e moltissime personalità cittadine.

Dopo la conferenza, Sua Eminenza, il cardinale Bassetti ha inaugurato l’apertura della mostra dando la sua benedizione: “La cattedrale rappresenta la sintesi di tutta la comunità, questa mostra ha visto l’opera dell’uomo con i suoi progetti ma è all’ Opus Dei (l’opera di Dio) che dobbiamo alzare lo sguardo e ringraziare”.

Il progetto del nuovo allestimento di Kronos – Museo della Cattedrale è dovuto anche al successo riscosso dalla mostra dedicata al Guercino: oltre 100.000 persone sono salite all’interno della cupola della Cattedrale per ammirare gli affreschi del pittore, dando al  Duomo di Piacenza, di nuovo, lo scettro di fulcro della vita culturale della città.

I Misteri della Cattedrale è una mostra di straordinari codici miniati medievali,  attraverso un nuovo interessante ed unico percorso permanente di salita si potranno ammirare  luoghi segreti che porteranno alla cupola del Guercino. Un importante progetto, questo,  realizzato grazie al lavoro di squadra svolto dalla Diocesi di Piacenza-Bobbio, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Comune di Piacenza, Regione Emilia Romagna, Archivio di Stato, Collegio Alberoni , MiBACT, con la sponsorizzazione di Credit Agricole e Camera di Commercio.

Dal 7 aprile al 7 luglio 2018 si potrà seguire e osservare il nuovo allestimento del percorso verso la Mostra,  con un ingresso autonomo da via Prevostura, che permetterà di accedere, per la prima volta, dai giardini sul retro delle absidi della Cattedrale. Il percorso accoglierà i visitatori con la proiezione di un video che racconterà la storia del complesso vescovile piacentino dal IV sec. fino alla costruzione dell’attuale cattedrale.  Si procederà verso la sala delle sculture, quella degli argenti e quella delle suppellettili lignee che faranno da introduzione alla piccola pinacoteca in cui sono conservate alcune preziose pale d’altare, come I diecimila martiri crocifissi di Elisabetta Sirani, La Madonna dello Zitto di Giovanni Battista TagliasacchiMorte di San Francesco Saverio di Robert De Longe, il San Gerolamo e l’angelo di Guido Reni in dialogo con uno  straordinario Achrome di Piero Manzoni della collezione MCM Mazzolini.

Da qui, inizierà il percorso verso la cupola.
Particolare, affascinante e suggestivo, il passaggio per arrivare ad ammirare il Codice 65 o Libro del Maestro: i visitatori saranno proiettati nella penombra di una prima sala, accolti da una voce e immagini che illustreranno la genesi del Libro del Maestro; da qui, come per magia, si accederà alla “Macchina del Tempo”: una experience room prodotta da Gionata Xerra, dove le persone saranno accompagnate, grazie a proiezioni, in un fantastico viaggio nel Medioevo, in una biblioteca virtuale da cui prende vita il racconto del Codice.

Dopo la visita al Codice65 prende il via la salita verso la cupola del Guercino. La vista dall’alto è mozzafiato.

Il Concerto nella Cattedrale è stato il giusto epilogo dell’ inaugurazione della mostra “I misteri della Cattedrale”.  Le  musiche di Antonio Vivaldi hanno impreziosito con note magiche  il Duomo di Piacenza, gremito per l’occasione

In programma c’era l’esecuzione di due delle opere più famose del “prete rosso”, capolavori della musica barocca: “Le Quattro Stagioni” e il “Gloria RV 589”.

Il pubblico ha potuto godere del talento del giovanissimo Lorenzo Meraviglia, violino solista, che ha magistralmente eseguito “Le Quattro Stagioni” suonando uno Stradivari del 1667, ad accompagnarLo c’era l’orchestra dell’Accademia Concertante d’Archi di Milano, diretta dal Maestro Mauro Ivano Benaglia.

Durante l’esecuzione ci sono stati degli intervalli di lettura dei sonetti che accompagnano i quattro concerti, di non si conosce l’autore, ma che vengono attribuiti, forse, al Vivaldi stesso.

Infine, si è assistito all’esecuzione del “Gloria”, con la partecipazione delle corali: coro da Camera dell’Accademia – Milano (M° Mauro Ivano Benaglia), Coro Vallongina – Fiorenzuola d’Arda (M° Don Roberto Scotti), Schola Cantorum “Ars Nova” – Cerro Maggiore di Milano (M° Franco Pasquali), Corale SS. Lorenzo e Sebastiano – Parabiago di Milano (M° Giuseppe Bollat). Due le soliste, il soprano Nadia Engheben, e il contralto Romina Tomasoni.

 

Giusy Clausino

 

I MISTERI DELLA CATTEDRALE. Meraviglie nel labirinto del sapere

Cattedrale di Piacenza e Kronos – Museo della Cattedrale

7 aprile – 7 luglio 2018

Orari:

martedì, mercoledì e giovedì: 9.00 – 20.00 (ultimo ingresso alle 18.00; ultima salita in cupola alle 19.00)

venerdì e sabato: 9.00 – 23.00 (ultimo ingresso alle 21.00; ultima salita in cupola alle 22.00)

domenica: 9.00 – 20.00 (ultimo ingresso alle 18.00; ultima salita in cupola alle 19.00)

lunedì chiuso

La biglietteria chiude un’ora prima.

La visita si articola in una parte libera ed una con accompagnamento obbligatorio

Per ulteriori informazioni:

Tel. 331.4606435; 0523.308329

Mail: cattedralepiacenza@gmail.com

Sito: www.cattedralepiacenza.it

Informazioni e prenotazioni:

Per gruppi organizzati, agenzie viaggi, tour operator e aziende: cattedralepiacenza@gmail.com

Print Friendly, PDF & Email