Napoli, al NTFI 2016, debutta “David è morto” da un progetto di Babilonia Teatri

Hits: 44

ntf2Debutta martedì 5 luglio al Teatro Sannazaro (ore 21, replica il 6) al Napoli Teatro Festival Italia, organizzato dalla Fondazione Campania dei Festival e diretto da Franco Dragone, lo spettacolo “David è morto” da un progetto di Babilonia Teatri – Valeria Raimondi e Enrico Castellani, parole di Enrico Castellani, musiche originali di Cabeki. Dopo aver portato alle scorse edizioni del Festival The end e Lolita, quest’anno Babilonia Teatri arriva a Napoli con David è morto (con Chiara Bersani, Emiliano Brioschi, Alessio Piazza, Filippo Quezel, Emanuela Villagrossi), un lavoro sul lutto che la compagnia veronese affronta con l’intelligente irriverenza che la contraddistingue. E’ il racconto di cinque morti che parlano. Della loro vita e della loro morte e chi si racconta da morto non ha nulla da perdere né da nascondere. Si conclude, alle ore 19 alla Galleria Toledo, l’azione di 58° PARALLELO NORD, il “cantiere teatrale aperto” di Lorenzo Gleijeses, prodotto da Nordisk Teaterlaboratorium e Gitiesse Artisti Riuniti per il Napoli Teatro Festival Italia. Non uno spettacolo fatto e finito, ma ciò che precede l’apertura del sipario. Nell’ultima delle due tappe proposte al Festival si propone Corcovado #1 performance-dimostrazione di lavoro con la partecipazione attiva di Luigi De Angelis che interverrà in diretta sul materiale coreografico proposto da Michele Di Stefano e rielaborato da Biagio Caravano per Lorenzo Gleijeses in vista di una coreografia dal titolo Corcovado. Interventi musicali a cura di Mirto Baliani. In scena al Castello di Gesualdo (Avellino), alle ore 21.30, replica anche mercoledì 6, c’è LAIKA uno spettacolo di Ascanio Celestini, con Gianluca Casadei alla fisarmonica e l’incursione della voce fuori campo di Alba Rohrwacher. Alla sua maniera Celestini ci propone il racconto di un Gesù̀ improbabile alle prese con i propri dubbi e le proprie paure. Vive chiuso in un appartamento di qualche periferia. Dalla sua finestra si vede il parcheggio di un supermercato e il barbone che di giorno chiede l’elemosina e di notte dorme tra i cartoni. Nell’ambito delle iniziative del Napoli Teatro Festival Italia in Campania, per la prima recita di Laika al Castello di Gesualdo (Avellino), il 5 luglio alle ore 21.30, si mette in movimento il Bus To Theatre. Riservato a 30 persone (su prenotazione, tra gli iscritti alla newsletter NTFI 2016), con partenza alle 15.30 da Napoli, offre oltre al servizio navetta e all’ingresso allo spettacolo, una visita guidata al paese e un cocktail di benvenuto. L’iniziativa si realizza in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Gesualdo.

nft3

napoli. teatro festival italia – ufficio stampa

www.napoliteatrofestival.it – info@napoliteatrofestival.it tel/fax +39 081 19560383

In replica al Napoli Teatro Festival Italia anche lo straordinario teatro di figura di Alain Moreau con SOLEIL COUCHANT – DANS L’ATELIER alle 19 al Ridotto del Mercadante (repliche fino al 6 luglio). Alle 21, al Museo Diocesano – Donnaregina Vecchia, IL VECCHIO FANGO un progetto site – specific del Teatro Dei Sensi Rosa Pristina, spettacolo per un singolo viaggiatore (ingressi ogni 20 minuti fino alle 23.40, durata spettacolo 45 minuti – repliche fino al 14 luglio). FRANKENSTEIN ’O MOSTRO, terrificante commedia musicale de I Posteggiatori Tristi, scritta e diretta da Sara Sole Notarbartolo, che adatta temi, personaggi e atmosfere del romanzo di Mary Shelley. Con Pietro Botte, Roberto Caccavale, Annelaure Carette, Valentina Curatoli, Davide D’alò, Emanuele Esposito, Rosario Giglio, Ivan Virgulto (ore 23 al Piccolo Bellini, ultima replica).

Mercoledì 6 luglio (ore 19, replica il 7) al Museo Madre, ISABELLA FERRARI è protagonista di Una Favola di Campania. L’attrice leggerà, dalle Fiabe Campane, Il Re Penna in Culo, La Mamma Draga, La Bella del Mondo. Musiche dal vivo eseguite dall’orchestrina Musica da Ripostiglio composta da Luca Pirozzi (chitarra e voce) Luca Giacomelli (chitarre) Raffaele Toninelli (contrabbasso) Emanuele Pellegrini (batteria & percussioni). Una principessa schifiltosa rifiuta tutti i mariti che le vengono proposti e si accende di passione per un giovane merciaio di giarrettiere, la figliastra maltrattata dalla matrigna ha un incontro magico con un orco gentile, una figlia troppo bella è odiata dalla madre. L’amore, il desiderio e la gelosia sono il filo rosso che attraversa le fiabe lette da Isabella Ferrari, interprete intensa ed eclettica. Dopofestival. Torna il “dopo festival” del Napoli Teatro Festival e tornano gli appuntamenti live durante la manifestazione, una serie di eventi previsti nelle calde sere d’estate partenopea nei cortili del Museo Madre. Gli appuntamenti in programmazione sono organizzati da Spazio Nea di Luigi Solito e curati da Gianni Nappa, curatore, critico e studioso d’arte; Cesare Settimo, organizzatore e curatore di festival musicali; Alessandro Leone, graphic designer; Sarah Galmuzzi, giornalista e redattrice. Per tutta la durata dell’evento, sarà possibile entrare gratuitamente negli spazi aperti delle strutture museali, dove gli ospiti potranno prendere parte ai concerti dal vivo molti dei quali proveniente dalla rassegna jazz & movie, e assistere a performance di arti visive introdotte da dj set e selezioni musicali ricercate. Museo Madre (via settembrini 79)- Inizio ore 21.30 – ingresso gratuito fino a esaurimento posti. Programma: mercoledì 6 luglio – Giovanni Amato Jazz Quartet; giovedì 7 luglio – Microttimismi con Pietro Santangelo live electron ics e Daniele Rosselli visual; mercoledì 13 luglio – Koola Roots Live; giovedì 14 luglio – Be Quiet Night Live a cura di Giovanni Block; venerdì 15 luglio – Dirotta Su Cuba Live.

BIGLIETTERIE – INFOPOINT:

Teatro Mercadante Piazza Municipio Tel. 3442881266

Villa Pignatelli Riviera di Chiaia, 200 Tel. 3441457016

Dal lunedì al sabato: 10.00 – 18.00 domenica: 10.00 – 14.00

mail: promozione@napoliteatrofestival.it www.napoliteatrofestival.it

Print Friendly, PDF & Email