Napoli: “D’infiniti Strumenti… D’Amorose Canzoni” con Francesca Rondinella e Giosi Cincotti

Hits: 341

musica

Venerdì 13 maggio alle ore 19,00 al Museumshop, largo di Napoli, 3, il , per la Rassegna dedicata alla musica napoletana dal ‘600 ai nostri giorni  “Convivio Armonico- Musica nel Corpo di Napoli”, l’Associazione “’A luna e ‘o Sole” presenta lo spettacolo “D’Infiniti Strumenti… D’Amorose Canzoni” Leggende, Rime e Musiche di Napoli nella storia con Francesca Rondinella e Giosi Cingotti.

Si tratterà di un recital attraverso il quale si effettuerà un viaggio nelle sonorità e nella passione partenopea in cui con atmosfere calde, struggenti e con quel pizzico di ironia che non guasta, si percorreranno le strade di una Napoli musicale girovagando tra  melodie classiche, blues, gitane, folk e di tradizione rivisitata.

Attraverso un repertorio musicale originale proposto dal talentuoso musicista Giosi Cincotti al piano e alla fisarmonica e attraverso le interpretazioni dell’eclettica “cantattrice” Francesca Rondinella, saranno proposte leggende, rime e musiche di Napoli nella storia.

Francesca Rondinella e Giosi Cincotti costituiscono un duo particolarmente elegante e creativo. Francesca è figlia d’arte, cantante e attrice con una carriera ricca e variegata nella musica partenopea classica e contemporanea. Giosi Cincotti è un artista poliedrico: jazzista, compositore, arrangiatore, pianista, tastierista, fisarmonicista e riarrangiatore in chiave etno-jazz dei classici napoletani nonché dei brani per la colonna sonora dell’ultimo film di John Turturro “Gigolò per caso”.

I due artisti sono entrambi apprezzati in ambiti nazionali ed internazionali. Dal 2012, allorché s’ incontrarono in occasione del concerto Amour Amer, hanno costituito un sodalizio basato sul feeling e sulle affinità artistiche e culturali realizzando originali progetti artistici come ad esempio l’apprezzato concerto T’angheria, poesia cantata e canzone di poesia, ironica, passionale e quasi surreale, il Recital Medithéà, la via della parola che porta al canto e  il concerto ”Tu ca nun chiagne” basato sulla tradizione classica napoletana scelto dal Comune di Furore per la serata conclusiva del “Marmeeting 2015”campionato internazionale di tuffi a grandi altezze trasmesso dalla RAI.

“MUSEUM e la musica napoletana è ormai un consolidato connubio tra il cuore di Napoli, il Largo Corpo di Napoli dove ha sede la suggestiva bottega d’arte e cultura nonché innovativo spazio di ascolto, Museum e la musica napoletana di ogni tempo, riscoperta nell’ambito della rassegna MUSICA NEL CORPO DI NAPOLI dal ‘600 ai giorni nostri. Un’occasione da pochi riproposta per conoscere e apprezzare il patrimonio musicale partenopeo.”

 

Daniela Vellani

 

Print Friendly, PDF & Email