Napoli, l’associazione Wunderkammer presenta Giulio Martino e Gianluigi Goglia in concerto

Hits: 942

gg

La città di Napoli è ricca di iniziative culturali sorprendenti ed originali, oltre che di indubbio spessore culturale. Non mancano momenti in cui alla qualità degli eventi si aggiungono la curiosità e la sorpresa. È il caso degli eventi organizzati dall’associazione Wunderkammer, come quello che si svolgerà venerdì 20 febbraio alle ore 21,00 in un luogo sicuramente affascinante e intrigante, ma ignoto, che sarà rivelato solo poche ore prima dell’appuntamento alle persone che effettueranno la prenotazione mediante una  email. Quello di cui si è certi è che un duo anomalo, costituito dal sassofonista Giulio Martino ed il bassista Gianluigi Goglia, due noti professionisti del jazz, si esibirà proponendo un repertorio indubbiamente interessante perché costituito da musiche del celeberrimo compositore, pianista e direttore d’orchestra Michel Lergrand, autore francese tra i più eseguiti dal jazz americano, famoso tra l’altro, per aver realizzato le colonne sonore cinematografiche di più di centocinquanta film  e per essere stato vincitore per ben tre volte del Premio Oscar per la migliore colonna sonora con i film “ Yentl”, “Il caso Thomas Crown” e “Les Parapluies de Cherbourg” il primo musical europeo completamente cantato, diventato negli anni un vero film cult. Il concerto sarà accompagnato dalla proiezione di spezzoni di filmati e, poiché l’evento, che in questo caso rientra nella rassegna WunderkammerMusic, aderisce alla campagna “M’illumino di meno”  promossa da Caterpillar Radio2 sarà eseguito rigorosamente a lume di candela, situazione che contribuirà sicuramente a renderlo più suggestivo. Inoltre gli ospiti potranno gustare I vini delle Cantine Mustilli  che accompagneranno l’aperitivo.

La direzione artistica dell’evento è di Francesco D’Errico e Giulio Martino e il fotografo di scena è Francesco De Luca.

L’Associazione Wunderkammer nasce dall’idea di Diego Nuzzo e Cinzia Mirabella di creare singolari occasioni di teatro, musica in spazi d’autore, o meglio case di design, così che diverse forme d’arte si uniscono all’architettura e generano momenti d’intrattenimento raffinato e di scambio culturale. Essa si rifà alla  Wunderkammer,  camera delle meraviglie o delle curiosità, che risale all’ Europa del Rinascimento. Si tratta di una espressione tedesca usata per indicare particolari ambienti in cui collezionisti erano soliti conservare e mostrare orgogliosamente raccolte di oggetti rari provenienti da tutte le parti del mondo con cui stupivano gli ospiti per le loro caratteristiche straordinarie. Le Wunderkammer, con trasformazioni e rielaborazioni in base alle esigenze storiche e culturali, sono proseguite fino alle avanguardie del Novecento e alle più recenti ricerche artistiche e filosofiche. Le “Wunderkammer” di Nuzzo e Mirabella, ossia gli ambienti in cui le loro originali iniziative prendono corpo, sono variegati: atelier d’artista, chiese sconsacrate, showroom, case non convenzionali e gallerie d’arte. Dal 2014 per la Wunderkammer  si sono esibite compagnie teatrali di qualità, concertisti classici, jazzisti ed importanti artisti.

L’associazione è stata invitata a partecipare con i suoi spettacoli al festival internazionale “Soave sia il vento”, alla decima edizione di “Malazè” e alle ultime edizioni di Wine&thecity. All’associazione è stata altresì commissionata dal museo “Gallerie d’Italia” di Palazzo Zevalos di Stigliano di proprietà di Banca Intesa, una piéce espressamente scritta e messa in scena in occasione della mostra celebrativa del Centenario della Grande Guerra.

 

Daniela Vellani

 

Info:

Venerdì 20 febbraio ore 21

Per partecipare allo spettacolo, il cui costo è 12 euro, ci si può prenotare inviando una mail all’indirizzo wunderkammer_teatro@libero.it

L’evento è realizzato in collaborazione con WineandThecity Napoli, Cantine Mustilli e Le Gioie Di Marisol.

Print Friendly, PDF & Email