Napoli, al Sancarluccio, Antonella Morea in “…Io la canto così!” Omaggio a Gabriella Ferri

Hits: 91

antonella morea 1

In scena al Nuovo Teatro Sancarluccio dal 21 al 31 gennaio 2016 (giovedì venerdì e sabato alle 21:00 e domenica alle 18:00)

“…Io la canto così!” – Omaggio a Gabriella Ferri

Di Fabio Cocifoglia Antonella Morea, con Antonella Morea per la regia di Fabio Cocifoglia

Note di regia:

“Nel suo romanzo “Opinioni di un clown” Heinrich Boll dice “…sono un clown e faccio collezione di attimi.”  Questa frase si accende tutte le volte che penso a Gabriella Ferri, artista inimitabile e quasi impossibile da raccontare.  Se chiedi agli amici di Gabriella Ferri, a chi l’ha conosciuta e a chi ha lavorato con lei un aggettivo per raccontarla ti rispondono: “Uno solo? S’incazzerebbe!” Dicono di lei: Era un pagliaccio straordinario, un pagliaccio di razza…Veramente l’amica ideale, ti dava tutto… Dove cantava, ecco, lì era il centro del mondo… La disperazione degli autori… Un po’ un pazzariello… Uno sguardo dolce e disperato che non si può sfuggire… Era la maschera con cui lei nascondeva tutto, tutto quel macello … Molto sensibile, molto ansiosa… Molto severa con se stessa… Impegnativa…  Ogni sua frase era un urlo lanciato al mondo… Donna bellissima che non aveva paura di imbruttirsi… Eccentrica… Feroce… Bizzosa… Terribile… Anticonformista… Libera… Rivoluzionaria…  Troppo in tutto… Una grande madre, una grande moglie, una grande amante…  Verace…  Testaccina… Romanesca…  Come un San Pietrino… Rauca…  Perturbante, conturbante, turbante…  Senza pelle… Straordinaria… Forse solo nelle sue canzoni riusciamo a cogliere quegli attimi vissuti e collezionati dal suo animo di grande artista”.

 

Print Friendly, PDF & Email