L’ass. Parco Letterario Vesuvio Onlus presenta “Perzechella e Serafina e li cunti di Natale

Hits: 217

perzechella

Per vedere una città non basta tenere gli occhi aperti. Occorre per prima cosa scartare tutto ciò che impedisce di vederla, tutte le idee ricevute, immagini precostituite che continuano a ingombrare il campo visivo e la capacità di comprendere”. (Italo Calvino).

Questo pensiero rappresenta molto bene lo spirito che anima la manifestazione di Napoli 2015, che quest’anno si svolgerà ispirandosi alla natività, intesa come promozione della città di Napoli e che, iniziata il 5 dicembre 2015 e si concluderà il 10 gennaio 2016.

Nell’ambito di questa manifestazione, che è finalizzata alla promozione e valorizzazione del ricco patrimonio della città partenopea, Legambiente Parco Letterario Vesuvio Onlus, propone lo spettacolo teatrale in un atto  “Perzechella e Serafina e li cunti di Natale: Canti e Cunti ‘e nu Tiempo Antico”, che avrà luogo al P.A.N., Palazzo delle Arti di Napoli, con i seguenti personaggi ed interpreti: Perzechella: Anita Pavone, Serafina: Tiziana Tirrito, Lucrezia: Giovanna Panza, voce, Dolcespina: Mariella Pandolfi, chitarra.

Si tratta di uno spettacolo basato su un racconto fra canti e favole sulle tradizioni napoletane, coinvolgente non solo per i cittadini, ma anche per i turisti sempre più presenti. Esso, attraverso le narrazioni, diffonde la ricca cultura partenopea con la sua storia e le sue tradizioni popolari, folkloristiche e leggendarie. Le protagoniste, Perzechella e Serafina, sono due figure surreali che vivono a Napoli da più di ottocento anni e che, in qualità di cantastorie e maschere, attraversano i secoli e le vicende reali o mitologiche della città. Mettono a confronto due temi della tradizione napoletana: le favole e le canzoni, sprigionando sentimenti, speranze, sogni e voglia di esprimere se stessi senza freni. Le fiabe, liberamente tratte dal „Lo cunto de li cunti“ di G. Basile, costituiscono il filo conduttore dello spettacolo e si snodano attraverso un percorso ricco di elementi simbolici di pensieri, desideri ed emozioni del popolo. Esse sono inframezzate dalla tradizione musicale popolare napoletana: le due protagoniste,infatti,  durante „Li cunti“, sono affiancate da „li canti“ di Lucrezia e Dolcespima, due maschere e musiciste professioniste con cui si crea un bell‘ intreccio in cui si evidenziano l’amore per le tradizioni e la peculiare natura dei napoletani, „nati per mano degli dei“ che  cadono e si rialzano tornando a cantare.

Il Cast artistico è costituito da Anita Pavone, attrice, performer, autrice; Tiziana Tirrito, attrice, performer; Giovanna Panza, cantante; e Mariella Pandolfi, musicista (pianoforte e chitarra).

I dialoghi sono di Anita Pavone che cura anche la regia assieme a Tiziana Tirrito.

 

Daniela Vellani

Foto Roberto Della Noce

Date e orari

Domenica 20 dicembre 2015 – Ore  19:00 – 20:30

Domenica 27 dicembre 2015 – Ore  19:00 – 20:30

Mercoledì 6 gennaio 2016 – Ore 19:00-20:30

Luogo: P.A.N. Palazzo delle Arti, Via Dei Mille, 60. Napoli

E’ previsto un contributo di € 10

Legambiente Parco Letterario Vesuvio ONLUS

info: 3388408138 (dalle 10 alle 20).

Print Friendly, PDF & Email