Sala Assoli: Gaetano Di Vaio e Peppe Lanzetta presentano “Largo Baracche”

Hits: 117

peppe lanzetta

Gaetano Di Vaio e Peppe Lanzetta,  lunedì 7 dicembre – ore 20:30,  per il 30ennale della Assoli presentano:

“Largo Baracche” 

Continua,difatti, rassegna di cinema per il 30ennale di Sala Assoli di Napoli, curata con la collaborazione di Antonella Di Nocera, che offre un focus su Teatro e i Quartieri.  Lunedì 7 dicembre (ore 20:30) ci sarà la proiezione di Largo Baracche realizzato da Gaetano Di Vaio per Bronx Film Produzioni e che segue le vicende di sette ragazzi napoletani impegnati a costruire una strada diversa rispetto a quella che il destino sembra volerli legare. All’incontro interverrà anche Peppe Lanzetta che parlerà del documentario insieme al regista con cui condivide un forte legame con la città e con i Quartieri Spagnoli. Prima della proiezione, Salvatore Striano presenterà il libro Teste Matte scritto a quattro mani con il regista, sceneggiatore e scrittore Guido Lombardi, edito da Chiarelettere per la collana Narrazioni. Un romanzo costruito sulla storia vera ed estrema di un gruppo criminale che ha osato combattere la camorra con le sue stesse armi. Striano, dopo aver passato otto anni in carcere, ha recitato nel film Gomorra di Matteo Garrone (tratto dall’omonimo bestseller di Saviano) e in Cesare deve morire dei fratelli Taviani, Orso d’oro a Berlino. Bronx Film Produzioni di Gaetano Di Vaio realizzerà un film tratto da questo.

 

Sinossi – Largo Baracche

Nei meandri di una Napoli decadente sorge Largo Baracche, cuore pulsante dei Quartieri Spagnoli. Nell’incrocio di questi antichi vicoli, il regista Gaetano Di Vaio scruta e segue le vite di sette ragazzi. Con un tocco delicato, la macchina da presa ci mostra esistenze differenti, ognuna alle prese con il proprio passato, sogni ed avversità. C’è chi deve fare i conti con la propria appartenenza, perché figlio di un boss “che ha dato le dimissioni”, chi cerca di arrivare a fine mese improvvisandosi parcheggiatore abusivo, chi crede ancora nelle istituzioni – soprattutto quella scolastica – e chi punta il dito contro la borghesia benpensante. Quelle di Carmine, Gianni, Mariano, Giuseppe, Luca, Gennaro ed Antonio sono vite dissestate, destinate ad incontrarsi per costruire e costruirsi un’alternativa, una via d’uscita. I giovani, infatti, formano insieme una “batteria”. Non una di quelle che, parafrasando il linguaggio camorristico, “vanno a fare il morto”. No, la loro si potrebbe quasi definire “una batteria del bene”. Si uniscono per affrontare insieme difficoltà, disillusioni, pregiudizi e contrastare quella malavita che distrugge ed opprime la città ed il paese intero. Attraverso i loro occhi e le loro parole, l’autore ci mostra la voglia di riscatto e di credere ad un futuro diverso da quello che sembra già cucito addosso a chi nasce nei Quartieri Spagnoli. La forza e il coraggio di poter sognare, persino per coloro che sono cresciuti in un luogo in cui “le opportunità sono eccezioni”, in cui fin dalla nascita incombe una condanna sulle proprie spalle.

LARGO BARACCHE

regia Gaetano Di Vaio

con Carmine Monaco, Giovanni Savio, Mariano Di Giovanni, Vittoria (Giuseppe)

Schisano, Luca Monaco, Gennaro Masiello, Antonio De Vincenzo

produzione Figlidelbronx, Minerva Film, Eskimo; in collaborazione con Rai Cinema

Sala Assoli – vico Lungo Teatro Nuovo n. 110, Napoli

Per info: promozione.salaassoli@gmail.com – https://salaassoli.wordpress.com/

Botteghino: 081 19563943 (orario da lunedì a sabato 10:30 -13 e 18 – 20; domenica

apertura due ore prima dello spettacolo) – botteghino@associazioneassoli.it

Orario proiezioni: 20:30

Biglietto: 3 euro

Print Friendly, PDF & Email