Irene Ghiotto è la vincitrice dell’XI edizione del Premio Bianca d’Aponte

Hits: 1140

 

Irene Ghiotto con il brano “La filastrocca della sera” è la vincitrice dell’XI edizione del Premio Bianca d’Aponte – Città di Aversa. La kermesse musicale che, come ogni anno, attira ospiti e pubblico da tutta la Nazione, si è conclusa con la premiazione della cantautrice veneta. Premiata anche come Migliore composizione e con la menzione su FMD, il Blog di Mara Maionchi e Alberto Salerno. Emozionata ed entusiasta, la vincitrice ha detto che è fiera del premio appena ricevuto,e che ne farà tesoro perché vissuto in un’atmosfera di familiarità e affetto che contraddistingue questa famosa e ormai internazionale manifestazione canora.

unnamed (1)

Irene Ghiotto – Foto Giuseppe Panza

Difatti, nel  corso della serata conclusiva,  è stata premiata con il premio Bianca d’Aponte International la cantante catalana Silvia Comes, come prima vincitrice del neonato premio presentato l’8 marzo 2015  a Barcellona, che riguarda le artiste di tutte il mondo che si cimenteranno nel tradurre e interpretare le canzoni di Bianca.

Premio della Critica a Helena Hellwig con il brano “Come Marylin morrò”  che ha vinto anche il premio come miglior testo e  miglior interprete.

Priscilla Bei con il brano “Ulisse”, ha vinto un contratto della casa discografica Suoni dall’Italia, etichetta fondata da Mariella Nava.

Nella storica cornice del Teatro Cimarosa di Aversa si sono svolte le 2 serate dell’XI edizione, sempre nella stessa atmosfera, quella che muove e “smuove” gli artisti ospiti e le concorrenti, quella della passione per la musica e dello stare insieme. La condivisione di forti emozioni, dei racconti e degli episodi di chi ha conosciuto Bianca, la giovane cantautrice alla quale è dedicato il premio.

unnamed

Foto Giuseppe Panza

Tutti emozionati e tutti sospesi tra una dura realtà da accettare e una magica presenza che si fa sempre sentire.

Coinvolgente l’esibizione della madrina di quest’anno, Ginevra Di Marco che ha scelto, tra le canzoni di Bianca, “Mery”. Momento intenso e appassionante quando si è esibita insieme a Brunella Selo, Elena Ledda e Fausta Vetere, madrine che, nel corso degli anni, si sono avvicendate sul palco del Cimarosa.

Sul palco, altri nomi di spicco della musica italiana:  Fausto Mesolella degli Avion Travel, direttore artistico del Premio, Raiz, Andrea Mirò e Mariella Nava.

Nella serata di venerdì, che ha aperto la manifestazione, si sono fra l’altro esibiti Diodato e Renzo Rubino, due degli artisti di maggior successo emersi negli ultimi anni nel panorama italiano, che hanno fra l’altro duettato a sorpresa nel brano di Fabrizio De André “Amore che vieni, amore che vai”. Con loro, Giuseppe Anastasi, Giuseppe Barbera, Bastian Contrario, Carlo Mercadante ed Elisa Rossi (vincitrice della scorsa edizione).

Giustina Clausino

 

Print Friendly, PDF & Email