Tag Archives: “Diversamente rossi in concerto”

Napoli, al Nuovo teatro Sancarluccio, gran tris di eventi per fine anno

Sound Fly e Nuovo Teatro Sancarluccio presentano

“Diversamente rossi in concerto”

Giovedì 21 dicembre alle ore 21:00, presso il Nuovo Teatro Sancarluccio, si terrà il concerto dei Diversamente Rossi. Il concerto aprirà la rassegna Soundfly night, nuovo format nato dalla collaborazione tra il Teatro Sancarluccio e la SoundFly giovane  realtà musicale napoletana, che vedrà protagonisti numerosi artisti che si susseguiranno fino ad aprile.

 

Il gruppo:

Diversamente Rossi è un gruppo della provincia di Napoli di recente formazione, nato dall’evoluzione di un progetto cantautorale. Santolo Rea alla batteria e Gaetano Papa al basso costituiscono la sezione ritmica del gruppo. Ciro Celardo alle chitarre è l’anima armonica della band. Vincenzo Rossi, chitarra e voce, è anche l’autore dei brani attualmente proposti dal gruppo.

Il nome del gruppo è nuovo, ma le radici sono ben salde e affondano in anni di gavetta spesa tra generi e contesti diversi. Il sound riporta alla canzone d’autore dei grandi padrini nazionali, ma il gusto per una ricerca testuale è premiata da brani che sanno raccontare con ironia e disincanto. Il loro primo disco, titolato L’immobile disegno, è stato prodotto dalla casa discografica New Music International di Milano.

A seguire da Venerdì 22 e sabato 23 dicembre, lAssociazione Extravagantes presenta “Mozart, cacofonia in Do maggiore”

Alle ore 21:00, presso il Nuovo Teatro Sancarluccio, si terrà lo spettacolo Mozart, cacofonia in do maggiore con Andrea Grattagliano,  Carolina Franco,  Silvia Licenziato,  Rosaria Visone,  Chiara Esposito e Svetlana Giacchetti, scritto e diretto da Noemi Giulia Fabiano.

 

Sinossi breve

Cosa succede quando la musica incontra la sindrome di Tourette? E cosa si verifica quando queste due componenti distoniche e apparentemente inconciliabili incontrano Mozart?

Con delicata euforia, sarcasmo e ritmi serrati – il caso lo richiede  – Mozart, cacofonia in Do maggiore vuole raccontare gli aspetti della nostra singolarità attraverso Wolfgang Amadeus Mozart, o meglio, sarà proprio la personificazione della Sindrome di Tourette a parlare di Mozart!

 

Da lunedì 25 a sabato 30 dicembre Crasc teatro di ricerca presenta

“Totò Crooner un Otello principe di Bisanzio”

Gli spettacoli si terranno alle ore 21:00,  presso il Nuovo Teatro Sancarluccio,

Totò Crooner un Otello principe di Bisanzio di e con Carmine Borrino, armonizzazioni musicali Mariano Bellopede, assistente alla regia Noemi Coppola.

 

Note di regia

Antonio de Curtis, geloso come un Otello. Il copione shakesperiano preso a pre-testo per “drammatizzare” quella passione fatale che il giovane Totò ebbe agli inizi della sua carriera con la sciantosa Liliana Castagnola: la morbosa gelosia, le malelingue, le incomprensioni, la violenza di genere, la tragica morte di una donna. Un racconto in prima persona, in forma di crooner, cantato e suonato dal vivo, in un quasi studio radiofonico, per una drammaturgia che mischia, fonde, confonde e sovrappone la grandissima poesia del bardo con i guizzi e i lazzi da teatro dell’assurdo dello “sconfinato” repertorio di Totò.