Aversa, applausi per lo spettacolo “Ieri, oggi e domani: personaggi in libertà” della compagnia Loro di Drama

Hits: 332

foto Giusy Clausino

Successo per lo spettacolo che si è tenuto ieri al Teatro Cimarosa di Aversa, presentato dalla compagnia teatrale “Loro di Drama”, che ha portato in scena “Ieri, oggi e domani: personaggi in libertà”, trasposizione teatrale di ciò che avviene nello spazio web di Radio Drama, che nasce all’interno dell’associazione “La casa del cuore”, fondata e diretta dal dottor Mario Pellegrino e dalla dottoressa Rosaria Raspanti.

L’evento rientra nell’ambito del progetto POC – Campania 2014-20, con il Patrocinio del Comune di Aversa e fa parte del Gran Tour Aversano Percorso di Arte Cultura Enogastronomia e Artigianato e che vede coinvolti anche i Comuni di Trentola Ducenta, Parete, Lusciano e Succivo.

Dopo i saluti del consigliere comunale Vincenzo Angelino e del Sindaco Alfonso Golia, si apre il sipario: sul palco ci sono la dottoressa Rosaria Raspanti e l’attore e regista Luciano Melchionna, lui è il protagonista della Sedia vuota, che è la prima performance della serata.

Un momento di grande intensità emotiva, un dialogo che porta il pubblico in una dimensione straordinaria, i protagonisti sono visibilmente emozionati e l’empatia è palpabile, Luciano Melchionna nonostante qualche prima esitazione riesce a trasmettere con tutta sincerità il racconto del suo percorso di vita professionale e anche privato. È un attore, ma in quel momento è libero di poter esprimere i suoi sentimenti, di manifestare i suoi stati d’animo, ne è testimone la calma e la dolcezza che la sua bellissima cagnolina Frida dimostra accanto a lui sul palco: è ai suoi piedi, come a volerlo tranquillizzare e confortare.

Commovente quando prendendo posto sulla Sedia vuota, Melchionna diventa sua madre, in quel preciso momento deve smettere i suoi panni, sentire e sentirsi la persona più importante della sua vita. È davvero difficile trattenere le lacrime, la commozione è lì alla gola, sale, vuole straripare. Si legge un bellissimo messaggio di forza e di amore nelle parole che Luciano riceve da sua madre: Io per te ci sarò sempre.

Un messaggio che la dottoressa Raspanti fa suo e augura a tutti: una madre che amorevolmente garantisca ai propri figli la propria costante presenza, ma che allo stesso tempo li renda liberi di prendere la propria strada.

Lo spettacolo, prende, poi un’altra piega, più ironica e divertente, riprende alcuni must che vengono presentati a Radio Drama, come il programma Radio Bomba, condotto da Ersilia Marano e dalla mascotte Alfred il Pallido, e che ieri sera aveva come special guest Vincenzo Canestro. Radio Bomba è, appunto, un’esplosiva rubrica musicale, dove si possono fare anche dediche canore. I will survive di Gloria Gaynor è stata la dedica che Simona ha eseguito per la sua amica Iolanda.

Si continua, con un’altra consolidata performance, le indagini in un commissariato sui generis, che conducono un ispettore e una poliziotta che sono alle prese con un omicidio e quindi devono fare di tutto per risolvere il caso. Ma la cosa non è semplice, tra le varie gag dei personaggi e gli imprevisti che capitano sulla scena è difficile giungere ad una soluzione, se non quando “il cadavere” si presenta in scena e svela il mistero.

Tutti i bravissimi protagonisti si sono, poi, liberati dalle maschere e si sono rivelati al pubblico, che li ha omaggiati con tanti applausi.

Il cast della compagnia teatrale: Mario Pellegrino, Rosaria Raspanti, Alessia Diana, Ermanno Vasca, Ersilia Marano, Luisa Tirozzi, Roberto Orabona, Roberto Vitale, Anna Capasso, Stefania Guarino, Antonio di Puorto, Susi Ruffo.

Ospiti speciali Mari Micillo, Francesco Bartolo, Vincenzo Canestro e Gianluca Parente.

di Giusy Clausino e Paola Improda

Print Friendly, PDF & Email