Aversa, successo per Bobby Watson & Elio Coppola Trio, all’Auditorium d’Aponte

Grande jazz lo scorso martedì 10 maggio ad Aversa.

L’evento, organizzato da Jazz Club Tristano Aversa, nell’ambito della rassegna Lennie Tristano 40 patrocinata dalla Città di Aversa per festeggiare i quaranta anni di vita dello storico club jazzistico, si è svolto presso l’Auditorium Bianca d’Aponte.

È stato il secondo appuntamento della stagione in calendario.

Protagonisti della serata sono stati il sassofonista Bobby Watson & Elio Coppola Trio costituito da Antonio Caps al piano, Antonio Napolitano al contrabbasso ed Elio Coppola alla batteria.

Si è trattato un evento di eccellenza e dal sapore internazionale. Il livello della serata è stato di altissimo livello e fin dalle prime note il numeroso pubblico accorso è stato contagiato dall’interplay complice e sinergico della band.

Dopo la presentazione della rassegna da parte dell’avv. Fabrizio Perla, storico dirigente del Jazz Club Tristano di Aversa, il concerto è iniziato col trio di Elio Coppola con l’esecuzione di alcuni brani che ha subito riscaldato l’ambiente tra le incursioni al piano di Caps, il ritmo effervescente e scorrevole del contrabbasso di Napolitano, gli accompagnamenti dirompenti di Coppola, le improvvisazioni e gli assoli che hanno evidenziato le peculiarità e il talento di ciascuno.

Successivamente ha fatto il suo ingresso il celeberrimo sassofonista statunitense che con gran classe, carisma da vendere e stile impeccabile si è espresso al sax con la sua voce originale, inconfondibile, calda e sensuale.

Robert Michael Watson Jr, conosciuto come Bobby Watson, classe 1953, nato a Lawrence nel Kansas e cresciuto a Kansas City, musicista, compositore e docente, dalla carriera pluridecennale durante la quale ha formato band, si è esibito in tutto il mondo, ha registrato numerosi dischi e ha ricevuto numerosi prestigiosi riconoscimenti e premi, si dedica con passione non solo alla musica ma anche all’insegnamento ed è direttore degli studi jazz presso l’Università del Missouri-Kansa City Conservatory of Music, ha ammaliato tutti con la sua forte personalità.

Il sassofonista ha eseguito con la band brani di sua composizione e alcuni standard tra cui In a sentimental mood a cui ha dato la sua impronta raffinata e inconfondibile.

La sua musica, dalla tecnica straordinaria, si è fusa con quella degli altri musicisti. Insieme hanno letteralmente stregato il pubblico a cui hanno offerto cocktail di note avvolgenti e di grandissimo pregio. I fraseggi e i vibrati del sax, espressi in un lessico immenso con estensioni ora acute ora strette e pigolanti, dalla rotondità di timbro e pienezza di suono sorprendenti, giri armonici stemperati in disegni e colori melodici si fondevano e s’intrecciavano con i ricami raffinati e fluidi di Caps e dialogavano con la sezione ritmica a tratti raffinata e soft e a tratti dirompente con vere e proprie bombe esplosive della batteria del virtuoso e talentuoso Coppola.

Durante il concerto non sono mancate le sorprese. Forti emozioni e grande coinvolgimento della band e del pubblico hanno incorniciato gli interventi di Davide Battista, quattordicenne promettente e prodigioso trombettista finalista di Italia’s Got Talent 2022 e del talentuoso sassofonista Rocco Traettino. Insieme hanno donato altri momenti di musica di qualità, uno scrigno prezioso di note con l’esecuzione di altri due brani Cherockee e un blues fascinosco.

Si è trattato di un evento in cui diverse generazioni si sono unite e si sono scambiate energia, professionalità, entusiasmo, tecnica, virtuosismi e soprattutto passione.

Tutto ciò è stato recepito da tutti i presenti visibilmente soddisfatti in cui è rimasta una scia di grande bellezza artistica nel cuore.

Presenti all’evento anche Gaetano d’Aponte, presidente dell’Associazione Bianca d’Aponte e Gennaro Gatto magico tecnico del suono.

Appuntamento ai prossimi eventi della rassegna: il 21 maggio il trio di Greg Burk con Greg Burl al piano, Marco De Tilla al contrabbasso e Domenico Iavazzo e l’11 giugno Antonio Onorato con Giuseppe Arena al contrabbasso, Mario De Paola alla batteria e Alessandro La Corte al piano con la presentazione del nuovo album di Onorato Newpolitan Quartet.

 

Daniela Vellani

 

 

Print Friendly, PDF & Email