Modica (RG), alla galleria Laveronica, la mostra “Nel passato di un’idea” di Giovanni De Lazzari

Giovanni De Lazzari, Nel passato di un’idea, installation view at Laveronica Arte Contemporanea, 2021

Dal 12 agosto e fino al 30 novembre 2021 sarà possibile ammirare a Modica (RG) presso la galleria Laveronica – arte contemporanea di Corrado Gugliotta, la nuova mostra di Giovanni De Lazzari: “Nel passato di un’idea”.

Qualche giorno fa abbiamo avuto l’onore ed il privilegio di visitare, in anteprima, gli spazi espositivi e di approfondire con l’autore e la sua assistente Valeria Olivo, le opere presentate.

Giovanni De Lazzari, classe ‘77, nato a Lecco, vive a Bergamo e collabora con il gallerista Corrado Gugliotta da oltre 10 anni. Un sodalizio artistico che si rinnova di anno in anno e che ha portato Giovanni ad allestire, per la sua prima volta, una mostra con opere interamente realizzate su pareti. Il primo esperimento di questo tipo di disegno su superficie è stato fatto solo alla Fondazione Pini, a Milano.

Sebbene le grandi dimensioni possono rappresentare una sfida per un artista, il tratto di De Lazzari è inconfondibile. La sua fedele matita 10H caratterizza ogni singola linea, come a voler sottolineare il profondo rispetto che l’artista ha nei confronti della natura, sua prima fonte di ispirazione e che riproduce nelle sue opere.

Tutto parte dai boschi, anzi come precisa lui stesso, dallo scarto dei boschi. Rami, foglie accartocciate, fiori appassiti, grovigli, insetti: natura morta che con le sue opere prende vita.

Si badi bene non si tratta di quella natura morta che si rifà all’arte classica, tutt’altro! È l’osservatore che entrando in contatto con quei grovigli naturali, quei labirinti impraticabili, entra in contatto con la propria dimensione intima, i propri nodi e grovigli, dando così inevitabilmente ed inconsciamente vita all’opera.

Giovanni De Lazzari, Nel passato di un’idea, installation view at Laveronica Arte Contemporanea, 2021

Sempre seguendo il filone degli scarti, dell’opera morta, Giovanni De Lazzari realizza l’unico quadro presente in galleria. L’opera è il frutto della rielaborazione di frammenti di immagini pubblicitarie ritagliate e conservate nel tempo, immagini corrotte, nell’insieme insignificanti ma che, attraverso l’interpretazione dell’artista lombardo, diventano soggetti principali.

E se, come piace ricordare a Giovanni, nell’ambito della nautica è definita “opera viva” la porzione di scafo che è sotto la superficie dell’acqua e “opera morta” quella affiorante, allora forse dovremmo tutti imparare, o almeno sforzarci, di andare a fondo, scavare fino al nucleo, di arrivare all’essenza, alla parte veramente viva o semplicemente al vero delle cose.

 

Paola Improda

 

La mostra è visibile su appuntamento, per tutte le info potete consultare il sito www.gallerialaveronica.it /

Tel. 09321881704

Foto for courtesy di Giovanni De Lazzari  e Laveronica Arte Contemporanea

Print Friendly, PDF & Email