Bacoli, al via la nona edizione del Teatro alla Deriva, alle Terme Stufe di Nerone

Hits: 114

Riparte, alle Terme – Stufe di Nerone (Bacoli-NA), il 22, 25 e 29 Settembre,  la IX edizione della rassegna TEATROallaDERIVA (il teatro sulla zattera), ideata da Ernesto Colutta e Giovanni Meola, che ne firma la direzione artistica per l’ottavo anno.

Famosa, ormai, per l’unicità (gli spettacoli si svolgono su una zattera galleggiante sull’ acqua, costruita appositamente e posizionata all’interno del laghetto circolare delle Stufe di Nerone), è divenuta appuntamento fisso del territorio flegreo, anche quest’anno, che ci vede in una situazione assai particolare, ma la manifestazione non voleva e non poteva mancare.

La pausa forzata per la diffusione del Covid-19, la direzione artistica e la struttura termale hanno preso la decisione, in accordo, di posticipare l’organizzazione della rassegna, in modo tale da offrire al pubblico un’edizione in totale sicurezza e con qualche novità.  Gli appuntamenti saranno tre invece di quattro, e gli spettacoli si svolgeranno in giorni infrasettimanali, e con un cartellone diverso dal solito, che propone opere provenienti da ambiti differenti.

Lo scenario suggestivo e la distanza dal caos della città, la zattera teatrale raduna, ormai, un pubblico appassionato e assai curioso, disponibile a lasciarsi sorprendere dalle proposte della nona edizione, proposte che, come sempre, proveranno a far divertire, emozionare, pensare e suggestionare.

«Nona edizione per ‘Teatro alla Deriva’ in un anno segnato da uno sconvolgimento di ritmi e modalità, di riti e fruizione degli stessi. Un anno in cui, al di là di come si riorganizzeranno vite, attività e pensieri, tutto sembra essere ancora più precario e disomogeneo. Che si fa, allora? Ci si lascia prendere dall’inerzia e annulliamo, azzeriamo, ci fermiamo? La tentazione c’è stata: troppe difficoltà e incertezze. Invece, eccoci qui. Perché, anche se in un periodo diverso e con tre sole serate invece delle quattro canoniche, sia le Stufe di Nerone, che garantiscono a questa rassegna unica in Italia vita costante e certa, che il sottoscritto come direzione artistico, hanno voluto fortemente farla vivere.

In un anno così particolare, ho così provato a creare un cartellone sui generis, con tre proposte assai diverse.” – Dice il direttore artistico Giovanni Meola. –

La prima serata vedrà uno spettacolo di burlesque, genere poco sperimentato nel nostro paese ma che ha, qui a Napoli, vere eccellenze come Floriana D’Ammora, che firma questo show, grazie soprattutto ad un alto tasso di ironia e di grazia scenica.

La seconda serata, invece,  propone un concerto teatrale di musica elettronica: parole e suoni, concepiti grazie a un ricerca e cura che porta la una musicista, La Claud, ad alternare un po’ la sua chitarra e un po’ il suo computer.

Chiuderà la rassegna, una proposta drammaturgica contemporanea, che contraddistingue la rassegna. La scelta è ricaduta su una rivisitazione in napoletano di un testo di Genet, firmata da Fabio Di Gesto, giovane autore di spessore.

Le tre serate si svolgeranno nell’arco di tempo  di otto giorni a fine Settembre, date le particolari circostanze,  è si spera che il pubblico affezionato allo spettacolo sulla zattera, e quello che lo sperimenterà per la prima volta, possa essere numeroso e curioso come negli ultimi anni, (in osservazione di tutte le disposizioni di distanziamento e prevenzione)».

Paola Improda

 www.tsdn.it/teatroalladeriva

Terme Stufe di Nerone (via Stufe di Nerone n. 37, Bacoli – NA)

giorni e orari: 22 Settembre | 25 Settembre | 29 Settembre – ore 20:30

info e prenotazioni | infoteatroalladeriva@gmail.com – 081 868 8006

Print Friendly, PDF & Email