Festival di Venezia, il corto “A livella de criature” vince il Premio Pasinetti

Già premiato a numerosi Festival cinematografici, questo lavoro firmato dai fratelli Pierfrancesco e Angelo Borruto è stato scritto a sei mani con  Daniela Cenciotti, moglie di Carlo Croccolo. ‘A livella ‘de criature è la storia di una bambina di colore di nome Zaira che, con la forza della propria determinazione, riesce ad interpretare ad una recita scolastica il Marchese dei versi di De Curtis(ruolo negatole inizialmente dalla maestra che non l’aveva ritenuta “idonea” per quell’interpretazione),  celebre poesia di Totò che gli era stata insegnata dal vicino di casa, “nonno Carlo”.  Il corto è inoltre arricchito da due brani di Roberto Colella, del gruppo La Maschera: Te vengo a cercà e Senza fa rummore, tratti dall’album Parco Sofia.

Tra gli interpreti, unitamente a Croccolo, anche Salvatore Esposito nella parte del preside di una scuola di Castelvolturno e la Cenciotti in quelli della maestra Elvira,

Questo cortometraggio, prodotto da Titania Teatro, è stato finanziato dal progetto Benvenuti a Castelvolturno co-finanziato con i fondi del Poc Campania ed è stato realizzato in collaborazione con il laboratorio teatrale Talìa.

Breve dichiarazione di Daniela Cenciotti:

“Sono stata al Festival di Venezia tanti anni fa con Carlo per un progetto di Tatti Sanguineti: doppiavamo dal vivo dei pezzi prima censurati e poi ritrovati di un film di Toto’. È stato emozionante, ma all’epoca non ero ancora pienamente consapevole di quello che facevo. Ora ci torno, come produttrice insieme alle mie socie Paola Esposito e Emanuela De Marco; come sceneggiatrice insieme a Pierfrancesco e Angelo Borruto, e infine come attrice insieme a Salvatore Esposito, Lola Bello e 4 straordinari bimbi che intanto sono cresciuti molto bene.

Inevitabilmente il mio pensiero in questo momento va a Carlo e al ricordo della gioia che ho letto nei suoi occhi quando si è recato su quel set a girare…un dono prezioso che porterò sempre con me.

Che altro dire? Sono davvero onorata di ritirare questo prestigioso premio ed emozionata come una bambina”.

Il premio Pasinetti è uno dei premi collaterali della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. E’ dedicato a Francesco Pasinetti, regista, sceneggiatore e critico cinematografico. Il premio è assegnato dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani.