San Nicola Arcella, Roberta Giallo omaggia Lucio Dalla

Nata nelle Marche con padre calabrese e madre laziale, vive a Bologna e la sua poliedricità le consente di esprimere l’arte nei suoi molteplici linguaggi: musica, teatro, cinema, pittura, scrittura.

È dotata altresì di notevoli doti di intrattenitrice e dipinge i suoi spettacoli con narrazioni e racconti di aneddoti stuzzicanti in modo coinvolgente e intrigante. Si tratta dunque di un’eccellenza e non può essere che lei Roberta Giallo.

La talentuosa cantautrice, che vanta collaborazioni importanti, realizzazione di svariati progetti discografici, partecipazione a numerose rassegne e festival e conseguimento di prestigiosi premi e riconoscimenti, si è esibita mercoledì scorso, 19 agosto 2020, presso l’accogliente Giardino delle Mele a San Nicola Arcella, suggestiva perla della Calabria, location che affianca lo storico Caffè Le Mele.

Il suo spettacolo, punto di forza della rassegna Music Festival 2020 organizzato da Christian Mele, è stato un omaggio a Lucio Dalla. La scelta del progetto non è stata casuale. Con il grande artista, Roberta Giallo ha collaborato a lungo ed è stato una fonte inesauribile di ispirazione e proficui insegnamenti.

Il concerto si è aperto con la celeberrima Piazza Grande e l’interpretazione è stata caratterizzata da una lettura molto personale e molto originale.

Le canzoni si sono susseguite con un’alternanza di racconti e descrizioni.

Il ricordo di Dalla è emerso in modo interessante e l’artista ne ha evidenziato le doti, il mecenatismo, la simpatia, la creatività, la presenza del mare, le sue canzoni intrise di vibrazioni, la sua magia, il suo essere un personaggio misterioso e unico.

Paragonandolo al Mago Oz, nel ricordare il suo mettersi in gioco dissacrando sé stesso e tutte le volte in cui l’ha spronata e invogliata ad andare avanti e a tentare ha eseguito “Sbaglia e impara” una canzone firmata da lei che esprime questi insegnamenti.

Il concerto è proseguito con le letture molto personali di Caruso, Disperato EroticStomp, Felicità, Anidride Solforosa, Le Rondini.

La sua voce espressiva e intensa, dal timbro cristallino e pronto a cogliere tonalità svariate, da quelle più basse a quelle più acute, è stata accompagnata dalla tastiera,suonata da lei con maestria e ha incontrato le corde dei fan attenti e coinvolti.

Il suo concerto oltre ad omaggiare Dalla è stato un tributo anche al cantautorato e alla canzone d’autore. Infatti Roberta Giallo nel suo viaggio musicale ha spaziato tra De Andrè, Tenco e belle canzoni firmate da lei come “Cinque schiaffi e una carezza, “Notte di luna senza stelle” e altre che sono tratte dai suoi album, compreso l’immancabile bis. Christian Mele, deus ex machina della rassegna, ha fatto una performance arricchendo con i fraseggi della sua tromba.

L’arte musicale e gastronomica procedono di pari passo e così durante la serata, organizzata con tutte le accortezze anticovid, si sono potute degustare pietanze di “mare” squisite innaffiate da pregiati vini oppure drink svariati e freschi.

Il prossimo appuntamento della rassegna sarà domenica prossima, 23 agosto, con Dark Side Pink Floyd Tribute.

Daniela Vellani

 

 

Print Friendly, PDF & Email