Parte il 31 maggio la VII edizione di “Birdland – suggestioni, suoni e sapori della parola scritta”

Partirà domenica 31 maggio la VII edizione della rassegna letteraria “Birdland – suggestioni, suoni e sapori della parola scritta”

Con la direzione artistica dello scrittore Massimo Piccolo, l’edizione 2020 diventerà, per la prima volta, anche piattaforma digitale.

La VII edizione della rassegna letteraria “Birdland – suggestioni, suoni e sapori della parola scritta”, diretta da Massimo Piccolo, partirà domenica 31 maggio, allo scoccare della mezzanotte, con l’inaugurazione della piattaforma digitale dedicata www.birdlandonline.net. Diversamente da ciò a cui si è abituati, non saranno gli eventi a traslocare in rete ma la rete ad entrare nella narrazione degli eventi: questa la novità assoluta dell’edizione 2020 della rassegna.

«L’idea non nasce solo come rimedio per l’esigenza creata dalla pandemia – svela Massimo Piccolo – ma era in via di definizione da tempo, visto l’affermarsi di linguaggi e approcci diversi di comunicazione al mondo della cultura e soprattutto dopo aver osservato le dinamiche del successo del mio romanzo “Layla”».

Birdland 2020 sarà un punto di riferimento sul mondo della letteratura, creando un ponte tra i critici più rappresentativi della carta stampata, dei programmi radiofonici e tv dedicati ai libri ed il popolo di lettori affamati tra cui bookstagrammer e bookblogger che, con passione e professionalità, condizionano sempre più il successo di un’opera. Tra i tanti eventi a cui si darà il via, anche quello intitolato “Un viaggio in Italia”. Attraverso cinque libri, scelti appunto da quaranta bookstagrammer, verranno raccontate cinque città grazie alle foto degli utenti che vorranno proporre scorci fissati tra le pagine dei libri.  Con le immagini di queste “città/libro” sarà poi allestita una mostra sia fisica che online.