San Nicola Arcella, Atmosfere suggestive con Nuevo Màs al Caffè Le Mele

Raffinatezza, effervescenza, energia e classe hanno caratterizzato il concerto di Nuevo MàS, costituito da Salvatore Cauteruccio alla fisarmonica, Danilo Guido ai sassofoni, Roberto Musolino al basso e Fabrizio La Fauci. L’ensemble si è esibito il 17 agosto 2017 presso l’accogliente Caffè Le Mele Jazz Club di San Nicola Arcella di Christian Mele nell’ambito dell’edizione 2017 del Music Festival. Si tratta di una formazione che da alcuni anni con successo si esibisce proponendo musica che nasce da un vincente matrimonio di jazz e tango con la proposta di brani originali o interessanti riletture di composizioni famose di celeberrimi artisti argentini. Il sassofonista Danilo Guido, dal talento e dalla tecnica straordinaria, si è aggiunto alla collaudata formazione con cui ha subito instaurato un rapporto basato sull’intesa e sul feeling.
Il concerto si è aperto con Deseo De Libertad di Cauteruccio con un bell’ingresso del sax, seguito con raffinatezza dagli altri strumenti e dal magico intervento della fisarmonica con un immediato riscaldamento dell’ambiente. Subito dopo con Memories di Musolino, assieme ad un cambio di alcuni strumenti, l’atmosfera è mutata e interessante è stato l’incontro del sassofono con la fisarmonica con un subitaneo effetto emozionante. Un crescendo brioso e avvolgente ha caratterizzato Descalzos di La Fauci e la batteria ha fatto sentire la sua voce grintosa in un dialogo ritmico con la fisarmonica per poi diventare piacevolmente esplosiva. Toccante e coinvolgente è stato Desaparesidos di P. Di Sabatino che col tango ha ripercorso un momento triste della storia dell’Argentina. Naturalmente non poteva mancare l’omaggio al grande Astor Piazzolla con Libertango e Oblivion, due celeberrimi brani. Il primo, introdotto dalla batteria, è stato proposto in una versione molto particolare, con belle contaminazioni a tratti quasi rock, con un incalzare strepitoso degli strumenti attraverso improvvisazioni ricche che mettevano in luce la tecnica e il virtuosismo dei musicisti. Il secondo brano, la ballad Oblivion, è stato eseguito con grande trasporto in un’atmosfera morbida e raffinata. Non poteva mancare la menzione ad un altro grande musicista di tango. Così anche Richard Galliano ha fatto sentire la sua “voce” attraverso due brani, Perle e Viaggio, eseguiti in modo brioso e quasi giocoso dai musicisti in un incalzare fluido della musica con veri e propri abbracci di note, improvvisazioni, assoli e momenti in cui il sax e la fisarmonica all’unisono facevano sentire la loro bella voce. L’immancabile performance del padrone di casa, Christian Mele, è avvenuta con Besame Mucho e la tromba ha tessuto le note del celebre brano in modo coinvolgente ed elegante. Con un ritmo particolare, in un riecheggiare di suoni e all’insegna della positiva intesa, è stato suonato Quiete, un brano composto dal sassofonista, Danilo Guidi, e Salvatore Cauteruccio.
Tra forti applausi, il pubblico a gran voce ha richiesto il bis e così il quartetto ha donato altre emozioni con la riproposta di Memories.
L’evento è stato notevole e si è svolto in un clima familiare e sinergico, degustando gli artistici cocktail di Pasquale Coppola. Inoltre Music Festival prevede in calendario altri eventi fino a fine agosto.

Daniela Vellani