Leonardo De Lorenzo “Entropia trio”, al Godfather di Napoli con Meet&Reel

unnamed-1Nato dall’idea di un aperitivo musicale da trascorrere tra amici, amanti della buona musica con cui condividere l’emozionante esperienza di partecipare attivamente alla registrazione live di un disco, il Meet&Reel  del Godfather Studio di Napoli di Massimiliano Pone e Puccio Anatrella, ancora una volta, accoglie musicisti di grande professionalità e spessore. Questa volta la “recording room” napoletana, ossia il Godfather studio di via Zanfagna, con il suo arredo e le sue apparecchiature rimaste esattamente come erano ai tempi in cui apparteneva a Peppino Di Capri, accoglierà Leonardo De Lorenzo “Entropia Trio”. Il pubblico non solo avrà la possibilità di assistere ad una esperienza musicale unica e di alta qualità garantita dalla bravura dei musicisti e dall’acustica perfetta dello studio, ma diventa anche co-produttore dell’iniziativa grazie alla formula del  crowdfounding, contribuendo con una piccola quota alla realizzazione del concerto, di un video e del disco, di cui si riceverà una copia.

Il disco sarà registrato nei giorni 3 e 4 dicembre. La registrazione sarà effettuata con sessioni di mezz’ora ciascuna per via della durata delle affascinanti “pizze” vintage dei registratori a nastro, proprio come si faceva prima dell’era digitale. Tale condizione rende particolarmente emozionante e suggestiva l’esperienza e crea una positiva sinergia non solo tra i musicisti, ma anche con tutti i presenti in sala, che si troveranno in una dimensione nuova, non essendo mai entrati in uno studio discografico.

Ma torniamo all’oggetto della registrazione: il nuovo disco intitolato “The Ugly Duckling”, esce esattamente dieci anni dopo il primo “Entropia”. Per l’occasione, il batterista Leonardo De Lorenzo, promotore dell’iniziativa e autore dei brani che faranno parte della compilation, ha voluto riproporre la formula del trio, costituito da lui alla batteria che per l’occasione utilizzerà i rullanti di Pippo Maniaci, Marco De Tilla al contrabbasso ed il pianista Ettore Carucci.

Durante le sessioni di registrazione si potranno gustare stuzzicherie e aperitivi con vini offerti da Luigi Romano e la grappa da Giuseppe Amato.

Un’altra opportunità offerta al pubblico è la possibilità di scegliere la modalità con cui assistere alla registrazione: all’interno della sala registrazione o comodamente seduti in un salottino attiguo, dotato di monitor audio ad alta fedeltà e video e, volendo, alternando i luoghi tra una sessione e l’altra per provare entrambe le esperienze.

 

Daniela Vellani