Ritorna, a Napoli, la magia dei Genesis con i Musical Box

Ero una ragazzina, poco più di una bambina, e mi trovavo lì, sui gradoni del palazzetto dello sport di Napoli. L’emozione avvolgeva me e la mia amica del cuore. Eravamo troppo piccole per andare in quel posto da sole e la madre della mia amica ci aveva accompagnato. L’attesa creava un forte pathos in noi. Era la prima volta che andavamo ad un concerto rock, anche se conoscevamo a memoria i brani musicali che avremmo ascoltato. Avevamo comprato da pochi giorni il loro disco “Selling England By The Pound”. (L’album sarà il più venduto dell'”era Gabriel”). I tempi di attesa si protrassero e furono accompagnati anche da un momento inquietante, gruppi di “autonomi”, così si definivano coloro che esprimevano dissensi di carattere sociale, fecero un’incursione violenta per poter assistere gratuitamente al concerto. Dall’alto dei gradoni, al sicuro, vedevamo le transenne che volavano in alto, pugni alzati e slogan urlati. Ma poi tutto si placò e la furia si trasformò in una musica soffusa che giunse in una nuvola azzurra e Peter Gabriel fece la sua apparizione tra un’ovazione di applausi. Non potevo crederci, i miei idoli erano davanti a me, il sogno diventava realtà. Phil Collins, Mike Rutherford, Tony Banks, Steve Hackett, Peter Gabriel, insomma i Genesis, con i loro lunghi brani, vere e proprie suite di uno dei migliori esempi della storia del rock progressive, tra giochi di luci ricchi di effetti speciali e gli svariati trasformismi dell’allora ventiduenne Peter Gabriel che intratteneva il pubblico con racconti e aneddoti in un simpatico italiano dal forte accento anglosassone, regalarono due ore di magie musicali che fanno parte dell’album dei miei ricordi migliori.

A distanza di 41 anni, la magia si ripete. Il primo novembre 2015 al Palapartenope, i Musical Box riproporranno esattamente quel concerto fantastico. La band Canadese da anni, e con un grandissimo successo, ripercorre lo storico tour dei Genesis iniziato nel 1973, con tappa a Napoli nel 1974. I componenti del gruppo, che da vent’anni si applica allo studio della filologia della storica band con rigore assoluto, sono riusciti con grande abilità e maestria a riprodurre i Genesis dell’epoca. Indossano gli stessi costumi, suonano con gli stessi strumenti ed i musicisti si posizionano allo stesso modo sul palcoscenico immersi nella stessa scenografia. I giochi di luci e le video proiezioni sono uguali così come la sequenza dei brani, l’interpretazione delle musiche e la voce del cantante. Definirla una cover band è assai riduttivo. I Musical Box, dal nome di un celeberrimo successo dei Genesis, sono quanto di più simile si possa vedere della band dei tempi d’oro. Phil Collins dopo aver assistito ad un loro concerto ha dichiarato che suonano meglio dei Genesis dei primi anni Settanta ed eloquente è stata la scelta di Peter Gabriel di condurre ad uno dei concerti dei Musical Box le due figlie per permettere loro di vedere come si esibiva il padre prima che nascessero.

Info: Concerto domenica 1 novembre 2015, ore 21,00, Teatro Palapartenope, via Barbagallo, 115 Napoli

Daniela Vellani

In allegato:  curiosità dell’epoca, copie dei documenti del soggiorno in Italia, durante il tour dei Genesis.

unnamed (1) unnamed (2)

Print Friendly, PDF & Email