Napoli, presentata la tappa della XVI edizione di Cinemadamare

foto Giuseppe Panza

Si è tenuta, ieri mattina, presso l’istituto Colosimo, in via Santa Teresa degli Scalzi, a Napoli, la conferenza stampa di presentazione di “CinemadaMare“, il più grande raduno internazionale di filmmaker”, giunto alla XVI edizione e che sarà per la prima volta nel capoluogo campano, dal 19 al 24 agosto 2018 (con circa 100 giovani cineasti provenienti da oltre 50 nazioni da tutto il mondo, desiderosi di conoscere Napoli e tutta la regione, e felici di poter incontrare loro colleghi e coetanei campani).

Presenti alla conferenza: il Presidente della Regione Campania Vincenzo de Luca, Franco Rina, giornalista politico del TG la7, direttore di CinemadaMare, Maurizio Gemma, direttore della Film Commission Regione Campania, Marcello Garofalo, regista, giornalista e critico di cinema per la rivista Ciak,  Andrea Cannavale, della Run Film. Erano presenti anche alcuni dei giovani filmaker,  una rappresentanza di alunni dell’Istituto Colosimo, (che saranno parte integrante dei set e dei laboratori che saranno allestiti in città).

In sala, in prima fila, anche gli attori Rosaria de Cicco, Ernesto Mahieux, Gennaro Silvestro e Lello Pirone, in rappresentanza del mondo del cinema e del teatro napoletano.

A moderare l’incontro il giornalista Vanni Fondi, del Corriere del Mezzogiorno.

Sono stati presentati tutti i dettagli circa la speciale formula organizzativa e il peculiare format formativo/produttivo del più lungo Travelling Campus di cinema del mondo (un viaggio di… oltre 8000 chilometri, con cineasti da oltre 65 Paesi)..

“Un intreccio interessante”, l’ha definito il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che parlando poi di CinemadaMare ha aggiunto che si tratta “di una bellissima iniziativa”, il governatore ha aggiunto che la Campania è così ricercata dalle produzioni cinematografiche perché in questa terra risiede una grandissima creatività che si sa bene esprimere. – La Campania, grazie al suo patrimonio ambientale, può diventare un punto di produzione importante a livello cinematografico. Abbiamo cercato di creare una nostra piccola Cinecittà – ha spiegato il governatore -, ma non siamo riusciti finora a trovare un’area da destinare a questo progetto. Dovremo riuscirci”.

L’Evento è  stato organizzato in partnership con 31 Università e Scuole di Cinema di tutti i continenti.

 

Giustina Clausino