Caserta: Artime, un nuovo spazio espositivo aperto alla creatività.

È stato aperto al pubblico in Viale Lincoln, 28 a Caserta, ARTIME uno spazio espositivo che aspira a divenire salotto Culturale in una zona tra le più dimenticate dalla cultura Casertana: il quartiere Acquaviva. Claudia Mazzitelli sceglie il giorno del suo compleanno per cominciare questa nuova avventura. Questa artista si affaccia alla notorietà nel 1988, quando già la sua opera “La Favola Bella” fu apprezzata dal prof. Angelo Calabrese, critico d’arte e presidente della commissione dell’esposizione di livello internazionale a cui partecipava. 

All’inaugurazione dello scorso 12 Aprile il prof. Calabrese era presente, da allora convinto sostenitore dell’arte di Claudia Mazzitelli, ha presentato anche la ricerca relativa alla sua mostra Histoire Femme del 2013. In quella occasione scrive “Le sue sagome-donne, belle senz’occhi, perché celati sotto i cappelli a cupola, sono tali perché così le vuole l’inganno discriminatorio. Il mondo le legge nel libro dei desideri pubblicizzati dai maestri della moda, dei gioielli, dei rimedi d’amore che Ovidio suggeriva e che non valgono al transito diretto dalla pelle al cuore.”

 

In occasione di questa inaugurazione il prof. Calabrese cura l’esposizione del ciclo pittoscultorico  “La Città della Reggia”; ciascuna delle opere è unica e irripetibile nel suo genere: impreziosite da tessuti in seta di S. Leucio, ma anche da altri materiali come pelle, paillettes, lana, cotone, perle, perline, merletti, nastri, ai quali si aggiungono gioielli, in un lavoro che ha persino un tocco artigianale. La stessa artista ammette che le opere sono frutto di paziente impegno certosino, oltre che di ricerca e, a richiesta, non sa davvero rispondere a quale dei lavori esposti sia più legata, ognuno ha ricevuto la stessa attenzione e cura. Le opere esposte, evidentemente legate al territorio, dalla Reggia al Belvedere, passando per la “Regina” delle ricchezze borboniche e le “Centralità periferiche.” Una costante i perfetti ovali dei visi, le labbra minuscole, perfette e un caleidoscopio di colori.

 

Claudia Mazzitelli è raggiante, perfetta ospite, intrattiene i numerosi amici e appassionati intervenuti ma soprattutto è speranzosa che nuovi percorsi possano nascere in questo ambiente, che si propone di ospitare artisti d’ogni genere, da scrittori, a pittori, ma anche musicisti, registi, attori, autori originali, nonché farà da vetrina per proposte innovative d’alta moda e gioielleria. Dichiara esplicitamente che la sede di Artime  sarà disponibile per attività che possano distinguersi nel panorama culturale, che siano davvero creative e che non ci sarà spazio per proposte che non sappiano uscire dall’ordinarietà.

 

Lucia Dello Iacovo