Napoli, al Nuovo Teatro Sancarluccio, si terrà il concerto di Marilù

Proseguono, al Nuovo Teatro Sancarluccio di Napoli, gli appuntamenti del Soundfly Night. Sarà Marilù la protagonista di questa settimana, con un live che si terrà giovedì 25 gennaio alle ore 21:00. Con l’occasione, l’artista partenopea eseguirà, in anteprima alcuni brani, che sono presenti nel disco “Avesseme fortuna”, che sarà presentato ufficialmente al Pan, sabato 3 febbraio.

Ad accompagnare Marilù sul palco del Sancarluccio ci saranno: Antonio Di Francia(chitarra,composizione e arrangiamenti), Gabriele Borrelli(percussioni), Franco Perreca(fiati) e Corrado Calignano(basso).

Note d’artista

 

Quando passeggi nel cuore di Napoli, può capitarti di smarrirti in quei vicoli un po’ bui ma assai variopinti, da cui il sole fugge ma il calore resta prepotente, così come l’odore di salsedine e ragù!    Lì nascono storie intense, intrise di pathos, che sciolgono il cuore in gola.   Non si sa’ né chi né dove perché il fatto di per sé, rotolando giù p’ ‘o vico, è rimasto impigliato tra le ciglia di quella anziana “fore ‘o vascio” che pe’ sulitudine t’ ‘o vo’ cuntà, mentre inconsapevole, sovrappensiero , arravoglia ‘a curona vicino ‘o curniciell, pregandoli cu ‘a stessa fede/passione/intensità.

E’ così che in “Avesseme furtuna” si mescolano sacro e profano, amore et odio, dolore e gioia: attraverso un sapiente lavoro di arrangiamenti e di composizione, si dipanano musiche che ognuno di noi porta già sedimentate dentro e che attendevano solo d’esser liberate.  Parole scelte con sapienza istintiva si avvolgono come edera sulle note ed è così che vengono narrate le sfumature dell’animo umano, attraverso “ la voce di Marilù, ricca di sfumature e dal timbro pieno e armonioso, che dialoga teatralmente con i piani sonori delle orchestrazioni, fornendo così un senso della prospettiva che avvolge l’ascolto e favorisce la narrazione…”(P.Servillo)

La produzione artistica e gli arrangiamenti del disco, sono a cura di Antonio di Francia, già autore e compositore per i Solis String Quartet, gruppo che vanta collaborazioni con artisti del calibro di Noa, Eugenio Bennato, Gianna Nannini, Claudio Baglioni, Elisa e tanti altri.